Differenze tra le versioni di "Jacopo Torriti"

Jump to navigation Jump to search
[[Immagine:Jacopo torriti, coronation of the virgin, santa maria maggiore, rome.jpg|thumb|300px|Santa Maria Maggiore, Abside]]
[[File:Jacopo Torriti - Nativity - WGA23026.jpg|thumb|300px|''Natività'']]
Successivamente, per l'abside della chiesa di [[Santa Maria Maggiore (Roma)|Santa Maria Maggiore]], preparò i cartoni per i mosaici dell'''Incoronazione della Vergine'' e le ''Storie di Maria'' ([[1295]]-[[1296]]), firmati e datati JACOB(US) TORRITI PICTOR H(OC) OPUS MOSAICMOSIAC(UM) FEC(IT) / (ANNO) DOMINI MCCLXXXXVIMCCL)XX(XXVI).
 
La committenza anche in questo caso era papale ([[NicolòNiccolò IV]]) e la realizzazione fu seguita, dopo la morte del papa francescano, dai cardinali [[Giacomo Colonna (cardinale XIII secolo)|Giacomo]] e [[Pietro Colonna (cardinale XIII secolo)|Pietro Colonna]].
 
Qui Torriti dimostrò una capacità particolare nel distinguersi dall'arte bizantina, senza tuttavia distaccarsi completamente dalla sua struttura iconografica: basti confrontare i panneggi e i volti ieratici dei personaggi; ma Jacopo Torriti si distinse immettendo notazioni "naturalistiche" che interrompono e ben si integrano negli sfondi dorati di questi suoi mosaici, forse con una qualche influenza della cultura tardoantica. Il sedile, in particolare, e i poggiapiedi sono disposti tridimensionalmente nello spazio e riescono a creare un'illusione di profondità, non confermata poi dalle sfumature poco incisive delle figure sacre. Di grande interesse sono anche gli sfondi architettonici, come nella ''Dormitio Virginis'', che superano anche gli stessi soggetti cimabueschi e si avvicinano invece al giottismo del secolo successivo.
Utente anonimo

Menu di navigazione