Differenze tra le versioni di "Khanato di Kazan'"

Jump to navigation Jump to search
m (Correggo parametro come da Wikipedia:Bot/Richieste)
Kazan fu allora posta sotto assedio dalle truppe di [[Ivan IV di Russia|Ivan il Terribile]], che operavano dal vicino castello di Sviyazhsk. Nell'Agosto 1552, i Russi sconfissero le truppe Tatare fuori dalla città, bruciando Archa e alcuni castelli. Dopo due mesi di assedio e la distruzione delle mura della cittadella, i Russi entrarono a Kazan il 3 ottobre. Alcuni difensori cercarono di passare ma per la maggior parte furono giustiziati. Yadegar Moxammad fu imprigionato e la popolazione massacrata. I rapporti degli storici di Kazan indicano il numero delle vittime in 110.000 tra civili e militari, ma tale racconto non può in alcun modo corrispondere a verità poiché è altamente improbabile che le persone che si trovavano a Kazan durante l'assedio superassero le 40.000 unità.
 
Dopo la caduta di kazan i territori di Udmurtia e Bashkortostan si unirono spontaneamente alla Russia. Ai nobili Tatari pro-moscoviti e a quelli neutrali fu concesso di tornare alle loro terre ma chi aveva contribuito ad esautorare Şahğäli fu giustiziato. Le terre rimaste senza padrone furono distribuiti tra Russi e Tatari alleati mentre vescovi ortodossi, come [[Ermogene (Patriarca Ermogenedi Mosca)|Ermogene]] battezzarono con la forza la popolazione.
 
=== La resistenza anti-russa ===
158

contributi

Menu di navigazione