Differenze tra le versioni di "Glomerulo"

Jump to navigation Jump to search
Nessun cambiamento nella dimensione ,  8 anni fa
m
Bot: accenti
m (Bot: sintassi e spaziatura dei link)
m (Bot: accenti)
Il flusso ematico renale (FER o RBF, ''renal blood flow'') è il rapporto tra il gradiente pressorio dei vasi renali e la resistenza vascolare renale totale. I vasi renali di riferimento sono l'arteria renale, la cui pressione è simile a quella sistemica, e la vena renale la cui pressione è di 3-4 mmHg. La resistenza vascolare renale è costituita perlopiù dalle arterie interlobulari, dalle arteriole afferenti e dalle arteriole efferenti, tutti gli altri vasi danno un contributo minore. Se la resistenza vascolare in qualsiasi distretto del rene diminuisce il flusso renale tenderà ad aumentare e viceversa se aumenta il flusso tenderà a diminuire se le pressioni nell'arteria e nella vena renale restano costanti. Di norma il rene ha la capacità di autoregolarsi mantenendo costanti VFG e flusso renale in un intervallo pressorio compreso tra 80 e 170 mmHg.
 
Il flusso ematico renale è pari a 1.100 mL/min in un uomo di 70 kg, pari al 22% della gittata cardiaca, il che rende i reni tra gli organi più vascolarizzati dell'intero organismo in rapporto al loro peso. Il flusso renale è di gran lunga superiore a quello che sarebbe necessario per nutrire i reni e rimuovere i metaboliti tossici o di scarto, serve però a fornire plasma a sufficienza data l'elevata velocità di filtrazione per regolare il bilancio elettrolitico e la regolazione del volume dei liquidi corporei. La porzione più vascolarizzata del rene è la corticale, che riceve il 98-99% del flusso totale, mentre alla midollare resta solo l' 1-2%. Il consumo di ossigeno da parte dei reni è direttamente proporzionale alla velocità di riassorbimento del sodio, per cui se vi è un flusso renale minore, vi sarà una minore VFG, verrà filtrato meno sodio e consumato meno ossigeno. E'È però da tener presente che esiste comunque un consumo basale d'ossigeno da parte delle cellule renali che non influenza il riassorbimento del sodio.
 
==== Autoregolazione della VFG e del FER ====
2 897 318

contributi

Menu di navigazione