Differenze tra le versioni di "Giuliano Periccioli"

Jump to navigation Jump to search
(Nuova pagina: {{Bio |Nome = Giuliano |Cognome = Periccioli |Sesso = M |LuogoNascita = Siena |GiornoMeseNascita = |AnnoNascita = 1600 |LuogoMorte = Firenze |GiornoMeseMorte = |AnnoMort...)
 
Fu chiamato in varie corti europee la più importante quella inglese di [[Carlo I d'Inghilterra|Carlo I]] dove ha partecipato agli apparati scenografici per gli ''Intermezzi di Corte'' e per il quale fu anche personale maestro di disegno. In questa veste di maestro di disegno fu molto ricercato, nella corte spagnola di [[Filippo III di Spagna|Filippo III]] fu impiegato nella qualifica di insegnante per il figlio del sovrano [[Filippo IV di Spagna|Filippo]].
 
In [[Olanda]], rifugio della Regina di Boemia [[Elisabetta Stuart]], dopo la disastrosa avventura della [[Guerra dei Trent'anni]], Periccioli fu messo ad insegnare disegno alla figlia [[Luisa HollandinaMaria del Palatinato|Luise Hollandine]], poi brava pittrice dilettante.
 
La maggiorparte dei suoi viaggi avvennero per la sua specialità di disegnare carte nautiche, per decenni utilizzate dalle flotte di tutti ipiù importanti regni marittimi, visitò e disegno varie parti dell'[[Impero Ottomano]], passò da [[Costantinopoli]] ad [[Alessandria d'Egitto]], da [[Malta]] alla [[Sicilia]].
 
Sulla sua data precisa di morte ci sono varie versioni, ad esempio [[Francesco Saverio Quadrio]] nella sua ''Della storia e della ragione d'ogni poesia'' ([[1742]]) dice che ''"viveva ancora nel 1649"'' posponendo la sua data ufficiale di morte che è stata considerata il [[1646]].
 
==Bibliografia==
*Anna Maria Crinò, ''Giuliano Periccioli senese, disegnatore, pittore, cartografo, incisore e illustratore'' in ''Mitteilungen des Kunnsthistorischen Institute in Florenz'', XXXI, 1987

Menu di navigazione