Differenze tra le versioni di "Jacques Roubaud"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
m (Bot: collegamento a Commons:Category:Jacques Roubaud importato da fr:Jacques Roubaud)
|Epoca = 1900
|Nazionalità = francese
|Immagine = Jacques Roubaud-Salon du Livre 2010 (1).jpg
|PostNazionalità =
}}
 
∈(1967), è una sequenza poetica contenente 361 variazioni geometriche del sonetto ed organizzata come una partita di [[Go_(gioco)|''go'']]<ref>Piergiorgio Odifreddi ''Il matematico impertinente''. Longanesi e C. 2005 ISBN 88-304-2222-3.</ref>, il gioco giapponese che ''Roubaud'' ha contribuito a diffondere in [[Francia]].
 
In campo poetico uno dei risultati più alti è ''Qualcosa di nero'' (1986), lamento in morte della moglie. La sua opraopera narrativa più importante è il ciclo iniziato con ''Il grande incendio di Londra'', in cui Roubaud descrive l'opera ''Projet'' che non scriverà mai, e proseguito con ''L'Anello'', che si conclude con l'autore sprofondato nella lettura dall'inizio. Tra le sue opere vanno inoltre ricordate: ''La bella Ortensia'' (1985) e il ''Rapimento di Ortensia'' (1987).
 
 
==Note==

Menu di navigazione