Maestro di Tavarnelle: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
}}
[[Immagine:Maestro di Tavarnelle s.casc.jpg|thumb|right|''Sant'Antonio Abate,San Sebastiano e San Rocco con due angeli'' - [[Museo di San Casciano]]]]
Si tratta di un anonimo pittore di stile [[Domenico Ghirlandaio|ghirlandaiesco]] che prende il nome di Maestro di Tavarnelle dal dipinto raffigurante una ''Sacra Conversazione'' che ora è esposto nel [[Museo di arte sacra (Tavarnelle Val di Pesa)|Museo di Arte Sacra]] a [[Tavarnelle Val di Pesa]]. Alcuni critici lo ritengono un allievo e poi anche un collaboratore di [[Filippino Lippi]]. Da questa ipotesi deriva anche una seconda ipotesi riguardo al suo vero nome. Viene infatti identificato con [[Niccolò Cartoni]] che fu un assistente di Filippino alla fine del [[secolo XV]].
 
Tra le opere che la critica attribuisce al pittore vi sono dipinti prevalentemente di soggetto sacro e mitologico, oggi esposti in vari musei e collezioni private d'Europa e d'America.
 
Secondo [[Federico Zeri]], che accettava solo in parte le attribuzioni di gran parte della critica, il Maestro di Tavarnelle potrebbe avere un'origine francese e un diverso pseudonimo, ovvero quello di [[Maestro dei Cassoni Campana]].
 
Quanto al catalogo dell'artista Federico Zeri ,concorda con gli altri critici solo su alcuni dipinti, fra i quali si segnala la pala con i ''Santi Antonio Abate, Sebastiano e Rocco'' del [[Museo di San Casciano]] a [[San Casciano in Val di Pesa]] e i Cassoni della collezione Campana.

Menu di navigazione