Ingrediente: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
modificato secondo convenzioni di WP
m (Bot: Aggiungo: sv:Ingrediens)
(modificato secondo convenzioni di WP)
[[Immagine:Ingredienti.jpg|thumbnail|La [[farina]] e le [[uovo|uova]] sono dei classici ingredienti culinari.]]
Si chiama comunemente '''ingrediente''' [dal [[lingua latina|latino]] ''ingredior'', entrare in, incorporarsi] ciascuna delle [[sostanza|sostanze]] o oggetti che vanno mescolati o aggiunti seguendo un particolare ordine al fine di ottenere una [[miscela]] unica; si fa uso di questo termine soprattutto in [[gastronomia]], malgrado non manchino altri differenti utilizzi (ad esempio in [[chimica]] ed in [[farmaceutica]]).
 
==La normativa sugli ingredienti==
Ogni [[azienda]] è tenuta, onde preservare la [[salute]] dei suoi clienti, ad elencare gli ingredienti che compongono l'oggetto che essa produce: su ogni [[bibita]] deve, infatti, essere presente un'[[etichetta]] che riporti la quantità di tutti gli ingredienti che compongono il [[liquido]], e la stessa cosa deve essere fatta con le [[medicina|medicine]] (lì in particolare deve essere evidenziato l'ingrediente attivo, ovvero quello che fa ottenere l'effetto desiderato). L'elenco degli ingredienti presenti sull'etichetta deve oltretutto seguire la regola dell'ordine discendente, secondo la quale le sostanze ingredienti elencate vanno scritte in ordine decrescente di [[Molarità|concentrazione]]: in questo modo si può facilmente riconoscere quale di eventuali [[additivi alimentari|additivi]] chimici risulta il più abbondante nel prodotto e prevenire così disturbi ed [[allergia|allergie]]. Ciononostante, nelle etichette non capita mai di leggere il famoso '''''"ingrediente''' segreto''", ovvero la sostanza che i produttori aggiungono alla miscela dei [[cibo|cibi]] e delle bevande onde renderli più [[gusto|gustosi]] e così vincere la [[concorrenza]]: questo comportamento è convenzionalmente accettato dalla [[legge]], anche perché tali ingredienti segreti risultano spesso essere presenti in quantità minime.
 
[[Immagine:Ingredienti.jpg|thumbnail|La [[farina]] e le [[uovo|uova]] sono dei classici ingredienti culinari.]]
Ogni [[azienda]] è tenuta, onde preservare la [[salute]] dei suoi clienti, ad elencare gli ingredienti che compongono l'oggetto che essa produce: su ogni [[bibita]] deve, infatti, essere presente un'[[etichetta]] che riporti la quantità di tutti gli ingredienti che compongono il [[liquido]], e la stessa cosa deve essere fatta con le [[medicina|medicine]] (lì in particolare deve essere evidenziato l'ingrediente attivo, ovvero quello che fa ottenere l'effetto desiderato). L'elenco degli ingredienti presenti sull'etichetta deve oltretutto seguire la regola dell'ordine discendente, secondo la quale le sostanze ingredienti elencate vanno scritte in ordine decrescente di [[Molarità|concentrazione]]: in questo modo si può facilmente riconoscere quale di eventuali [[additivi alimentari|additivi]] chimici risulta il più abbondante nel prodotto e prevenire così disturbi ed [[allergia|allergie]]. Ciononostante, nelle etichette non capita mai di leggere il famoso '''''ingrediente''' segreto'', ovvero la sostanza che i produttori aggiungono alla miscela dei [[cibo|cibi]] e delle bevande onde renderli più [[gusto|gustosi]] e così vincere la [[concorrenza]]: questo comportamento è convenzionalmente accettato dalla [[legge]], anche perché tali ingredienti segreti risultano spesso essere presenti in quantità minime.
 
==Voci correlate==

Menu di navigazione