Differenze tra le versioni di "Legio II Flavia Constantia"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
[[Immagine:Secunda Flavia Constantia Thebaeorum.svg|thumb|200px|Scudo della ''Secunda Flavia Constantia Thebaeorum'', secondo quanto riportato dalla ''[[Notitia dignitatum]]''.]]
La '''Legio II ''Flavia Constantia''''' (''"di Flavio Costanzo''") era una [[legione romana]] [[comitatense]] creata da [[Diocleziano]], probabilmente nel [[296]] o [[297]].
 
==Storia==
La II ''Flavia Constatia'' fu formata assieme alla [[Legio I Maximiana|I ''Maximiana'']] per difendere la provincia della ''Thebaidos'', appena creata nella divisione dell'[[Aegyptus]]. Il nome della legione è associata a [[Costanzo Cloro]] (Flavio Costanzo), uno dei due ''[[cesare (titolo)|cesari]]'' previsti dal sistema della [[tetrarchia]]. La II ''Flavia Constantia'' rimase a [[Cusae|Cusas]] fino all'epoca della stesura della ''[[Notitia dignitatum]]''.<ref>[[s:la:Notitia_dignitatum_partibus_orientis_-_XXI_XLV#XXXI|''Notitia dignitatum partibus orientis'' xxxi]].</ref>
 
La ''Notitia'' elenca tra le truppe del ''[[comitatus]]'' del ''[[magister militum]] per Orientem'' una '''II ''Flavia Constantia Thebaeorum''''':<ref>[[s:la:http://la.wikisource.org/wiki/Notitia_dignitatum_partibus_orientis_-_I_XX#VII|''Notitia dignitatum partibus orientis'' vii.10]].</ref> questa unità era stata certamente ottenuta distaccando alcune truppe dalla II ''Flavia Constantia''. La creazione della nuova unità potrebbe essere ricondotta all'imperatore [[Teodosio I]] e alla sua politica di inserire alcune popolazioni barbare all'interno dell'organico dell'esercito romano: le truppe barbare sarebbero state mischiate ad altre prelevate dalla legione egiziana, e inviate a presidiare la [[Macedonia (provincia romana)|Macedonia]], ponendo il proprio comando a [[Tessalonica]].<ref>[[Zosimo (storico)|Zosimo]], ''Storia nuova'', iv.30-31.</ref>
 
== Voci correlate ==

Menu di navigazione