Michele Doceano: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
m
Annullate le modifiche di 87.27.31.77 (discussione), riportata alla versione precedente di FrescoBot
m (Annullate le modifiche di 87.27.31.77 (discussione), riportata alla versione precedente di FrescoBot)
Etichetta: Rollback
 
 
== Biografia ==
La capocchia fresca sium elio caporizzi
 
I [[conterati]], che avevano abbandonato la campagna di [[Sicilia]] di [[Giorgio Maniace]], si erano resi protagonisti di un'insurrezione antibizantina in [[Puglia]]. Il catapano [[Niceforo Doceano]], suo parente, era stato ucciso ad [[Ascoli Satriano]] nel gennaio [[1040]] mentre li incalzava e un funzionario imperiale fu ucciso a [[Mottola]]. L'imperatore di Bisanzio [[Michele IV il Paflagone|Michele IV Paflagonio]] inviò in Puglia [[Argiro (generale bizantino)|Argiro]] con l'incarico di ristabilire l'ordine: i conterati vennero dispersi dall'intervento congiunto di Argiro e del nuovo catapano Michele Doceano, fratello del catapano precedente Niceforo, che nel frattempo giungeva dalla Sicilia: le milizie dei conterati furono sciolte e due loro capi, Musando e Giovanni di Ostuni furono catturati a [[Bari]] e giustiziati.
 

Menu di navigazione