Trattino-meno: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Testi
(Testi)
 
== Descrizione ==
L'uso di un singolo carattere sia per il trattino che per il meno era un compromesso fatto nei primi giorni delle macchine da scrivere a larghezza fissa (carattere a spaziatura fissa) e dei display dei computer<ref>{{cite journal|author-last=Fischer|author-first=Eric|title=The Evolution of Character Codes, 1874-1968|citeseerx=10.1.1.96.678}}</ref>. Attualmente, tuttavia, lo standard Unicode specifica caratteri distinti per i trattini, il segno meno e vari tipi di trattino, incluso il trattino Unicode con punto di codice U + 2010. L'utilizzo del trattino-meno persiste in molti contesti, tuttavia, come è noto, facile da inserire sulle tastieree nella stessa posizione in tutti i set di caratteri comuni. Secondo lo standard Unicode, il trattino U + 2010 è "preferito" rispetto al trattino meno,  sebbene lo standard stesso utilizzi il trattino meno come carattere trattino<ref>{{cite web|title=The Unicode Standard, Version 13.0, Chapter 6.2|at=General Punctuation § Dashes and Hyphens|url=https://www.unicode.org/versions/Unicode13.0.0/ch06.pdf|year=2020}}</ref><ref>{{cite web|title=Dashes and Hyphens § Typographic Usage|url=https://jkorpela.fi/dashes.html#usage|last=Korpela|first=Jukka|access-date=30 December 2020}}</ref>.
 
Nei caratteri proporzionali il trattino-meno è solitamente la dimensione di un trattino Unicode,  e più piccolo di un segno meno (che di solito ha la stessa larghezza di un segno più).  Ciò si traduce in un aspetto poco attraente se combinato con i segni più. Anche molti programmi di videoscrittura permetteranno un ritorno a capo dopo un trattino-meno, a differenza del segno meno corretta che viene trattata come un simbolo matematico non è diverso (tipograficamente) da un qualsiasi numero unspaced o una lettera.
 
== Utilizzo ==
1 733

contributi

Menu di navigazione