Bernardo II de Cabrera: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
fix
m (fixTmpl)
(fix)
Prese parte alla [[Conquista aragonese della Sardegna|spedizione militare in Sardegna]] del [[1323]] contro [[Pisa]]. Durante la guerra dell'unione (1347-1348) sconfisse i nobili dell'[[Unione di Aragona]] nella battaglia di [[Épila]]<ref>Enciclopèdia.cat, [http://www.enciclopedia.cat/fitxa_v2.jsp?NDCHEC=0013197 ''Bernat de Cabrera'' ] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20120415101512/http://www.enciclopedia.cat/fitxa_v2.jsp?NDCHEC=0013197 |data=15 aprile 2012 }}</ref> ([[1348]]), e poco dopo l'[[Unione di Valencia]] nella battaglia di [[Mislata]].
 
Tornato in [[Sardegna]] nel corso della [[guerra degli Stretti]] si scontrò con il [[giudicato di Arborea]] e i [[Doria]], sconfiggendo la flotta [[Repubblica di Genova|genovese]]<ref>Francesch Rodón i Oller, Fets de la Marina de guerra catalana</ref> ad [[Alghero]] ([[nel 1353]]) nella battaglia della Lojera e le truppe giudicali presso [[Quartu]] ([[1354]]) che portarono poi alla svantaggiosa (per i catalani) pace di Sanluri, nel 1355.
 
Nel [[1357]] fu incaricato di negoziare una tregua con [[Pietro I di Castiglia]] e nel [[1361]] negoziò la pace di Terrer. Combatté poi contro i [[Saraceni]] di [[Granada]] e successivamente contro i castigliani che avevano nuovamente invaso l'[[Aragona]].

Menu di navigazione