Differenze tra le versioni di "Narratore"

Jump to navigation Jump to search
(mica tanto recenti)
Il narratore di un testo può essere di tipo:
* onnisciente, conosce alla perfezione situazioni del presente, passato e futuro, conosce la psicologia dei personaggi, ciò che pensano, come agiscono, perché agiscono.
* nascosto, nonè conoscecolui nelche dettaglioracconta in terza persona le situazioni narrate. DiEd conseguenzaevita affiancadi delleassociare supposizionialle esituazioni opinioninarrate, personalipareri alla descrizionepersonali deglio avvenimentiinterpretazioni.
* esterno alla storia, ("eterodiegetico") non è coinvolto nella [[Trama (narrativa)|trama]] e si limita a raccontarla. Generalmente i narratori esterni alla storia sono onniscienti (la narrazione avviene in [[Terza persona (narrativa)|terza persona]]);
* interno alla storia, ("omodiegetico" o "autodiegetico") è un [[personaggio]] (il [[protagonista]] o un personaggio secondario). Di solito i narratori interni alla storia non sono onniscienti (la narrazione avviene in [[Io narrante|prima]] o in terza persona). Ecco un esempio in prima persona "Era un quieto e tranquillo pomeriggio quando io me ne andavo passeggiando per l'ampia città di Edina" tratto da ''[[Un caso imbarazzante]]'' di [[Edgar Allan Poe]];
Utente anonimo

Menu di navigazione