Pilaf: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
11 byte rimossi ,  2 anni fa
m
Bot: rimuovo parametri non supportati dal template (v. richiesta)
(Corretta informazione sulla provenienza.)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Bot: rimuovo parametri non supportati dal template (v. richiesta))
| varianti =
| calorie =
| altro =
}}
Il '''pilaf''' è un sistema di cottura del [[Riso (alimento)|riso]] attraverso cui si ottiene un composto con chicchi sgranati. Il termine "pílaf" (o "pilàf") è preso dal [[Lingua turca|turco]] ''pilâv'', a sua volta derivato dal [[lingua persiana|persiano]] ''pilau''<ref name="treccani">{{cita web|url=http://www.treccani.it/vocabolario/pilaf/|titolo=Pilaf in Vocabolario|sito=treccani.it|accesso=24 giugno 2014}}</ref>, con il significato di "riso bollito".
 
La ricetta tradizionale prevede la cottura al forno del riso in casseruola coperta, mediante l'aggiunta di una quantità limitata di brodo e preventivamente insaporito con rosolatura in burro e cipolla tritata. Molti sono i modi di insaporire il riso nelle varie regioni in cui si cucina questo piatto, principalmente in Medio Oriente, come per esempio l'aggiunta di [[chiodo di garofano|chiodi di garofano]] o di [[cannella]].
 
Nei paesi arabi o turcofoni è generalmente servito come contorno o base a cui aggiungere pezzetti di carne o pesce. Nella cucina occidentale il riso pilaf viene utilizzato come piatto leggero, soprattutto in caso di dieta.
3 185 531

contributi

Menu di navigazione