Differenze tra le versioni di "Luto"

Jump to navigation Jump to search
11 byte aggiunti ,  1 anno fa
m
nessun oggetto della modifica
m (Bot, replaced: {{References}} → <references/>)
m
 
Un altro uso del luto era quello di agire come una [[valvola di sicurezza]], evitando che l'accumulo di [[Pressione di vapore|vapori]] provocasse la rottura di un alambicco e probabilmente causasse un'esplosione. A tale scopo veniva forato il vaso e il foro coperto con materiale di ''lutaggio'' di una particolare composizione, tenuto morbido in modo che un eccessivo accumulo di vapore ne provochi il distacco dal vaso, liberando così la pressione in modo sicuro. Questo processo potrebbe anche essere eseguito manualmente dall'operatore che rimuove e riposiziona il luto come richiesto. Il luto veniva anche usato per effettuare riparazioni su vasi di vetro incrinati.<ref name="brittania">Encyclopædia Britannica. ''Eighteenth Century Chemistry as It Relates to Alchemy'' (reprinted Kessinger Publishing, 1992) p. 78-79.</ref> In ''The Alchemist's Experiment Takes Fire'', 1687, un [[alambicco]] sta esplodendo; il luto usato per sigillare una bottiglia ricevente ad un altro alambicco può essere visto dietro il braccio sollevato dell'alchimista.
 
Il liuto veniva applicato frequentemente alle articolazioni tra i vasi (come le [[Storta (vetreria)|storte]] e i ricevitori), rendendoli ermetici e impedendo la fuoriuscita del vapore; ciò era particolarmente importante per i vapori "spiritosi" più penetranti e richiedeva una miscela che si sarebbe fissata duramente, come un mix di [[Ossido di calcio|calce viva]] e [[albume]] o simili. Un luto più solido doveva essere usato per confinare i vapori acidi, e a questo scopo venivano mescolati insieme grasso, terra e [[olio di lino]], per formare il "l''uto grasso''"<ref>"Fat earth" is an old name for clay [[loam]].</ref>, che poteva venire arrotolato in cilindri di dimensioni convenienti, pronti per l'uso.<ref>See the entry for "Lute" from: [[Andrew Ure]] & [[William Nicholson (chemist)|William Nicholson]]. ''[https://books.google.com/books?id=vidAAAAAIAAJ&printsec=frontcover#v=onepage&q&f=false A Dictionary of Chemistry]'' (Robert Desilver, 1821).</ref>
 
Un altro uso correlato del luto era per il rivestimento delle fornaci, descritto fin dal XVI secolo da [[Georg Agricola]] nel suo "[[De re metallica]]".<ref>Sally Newcomb. ''The world in a crucible'' (Geological Society of America, 2009) p. 33.</ref>

Menu di navigazione