Estrazione del petrolio: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
sostituito alcune parole con vocaboli piu specifici
(ho perfezionato alcuni vocaboli poco specifici)
(sostituito alcune parole con vocaboli piu specifici)
Etichette: Modifica visuale Vandalismo quasi certo
TUati madreaficco inil dito sul per il culo se non te ne vai da questa pagina. l'estrazione del petrolio include l'insieme delle tecniche e dei processi attraverso cui il [[petrolio]] viene prelevato dal sottosuolo, dove si è accumulato nel corso del tempo geologico (svariati milioni di anni) in corrispondenza delle [[Geologia degli idrocarburi|trappole petrolifere]] individuate durante la fase di [[Esplorazione dei giacimenti petroliferi|esplorazione]] [[geofisica]] (principalmente tramite [[Prospezione geofisica|prospezione sismica]]).
 
La formazione del petrolio è ancora un processo non del tutto conosciuto. Si ritiene che i [[Composto organico|composti organici]] inglobati nei [[Sedimento|sedimenti]] in opportune condizioni di [[pressione]] e [[temperatura]] possano dare luogo ai diversi tipi di [[miscela (chimica)|miscele]] di [[idrocarburi]] ([[gas naturale]], [[Olio minerale|oli minerali]], cere, [[Bitume|bitumi]]); tale processo avviene nelle cosiddette "[[Roccia madre|rocce madri]]". Dopo la loro formazione le miscele idrocarburiche tendono a migrare, sostanzialmente sulla base della diversa [[densità]] rispetto agli altri [[fluido|fluidi]] contenuti nelle rocce, fino ad accumularsi in particolari ammassi di rocce [[Porosità|porose]] e [[Permeabilità|permeabili]] che costituiscono la [[roccia serbatoio]] (o ''reservoir''). Tuttavia perché si formi un reservoir è necessario che l'intervallo di rocce permeabili sia coperto da rocce impermeabili (tipicamente [[Argilla|argille]] o [[Evaporite|evaporiti]]), in maniera tale che le miscele idrocarburiche rimangano intrappolate.
Utente anonimo

Menu di navigazione