Differenze tra le versioni di "Spoletta volante"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
La '''spoletta volante''' o '''navetta lanciata''' (in inglese ''flying shuttle'') è un congegno inventato nel [[1733]] da [[John Kay]] per consentire la [[tessitura]] automatica.
 
Consiste in una [[navetta (tessitura)|navetta]] (piccolo manufatto in legno di forma affusolata) che contiene una spoletta dove è avvolto il [[filato]]. Essa viene ''lanciata'' da un lato all'altro dell'[[ordito]] da un apposito congegno posizionato sul [[portapettine (tessitura)|pettineportapettine]] (cassa battente) di un [[telaio (tessitura)|telaio]] da tessitura. Correndo velocemente attraverso il [[passo (tessitura)|passo]] (il varco aperto tra la serie dei fili di ordito pari e quelli dispari), scivola sulla serie inferiore, srotolando il filato della [[trama (tessitura)|trama]] e va a collocarsi sull'altro lato del telaio nell'apposito alloggiamento da dove verrà ''lanciata'' alla battuta successiva. Il ''lancio'' era ottenuto, nei primi telai meccanizzati, con il tirare una maniglia che azionava la molla di lancio, successivamente l'operazione divenne completamente automatica.
 
Prima della sua invenzione il tessitore doveva mettere la navetta nel passo con una mano, spingerla con forza
Utente anonimo

Menu di navigazione