Differenze tra le versioni di "Osho Rajneesh"

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
m (Bot: passaggio degli url da HTTP a HTTPS)
I suoi insegnamenti [[sincretismo|sincretici]] sono volti al [[Bodhi|risveglio spirituale]] dell'individuo ed enfatizzano l'importanza della [[libertà]], dell'[[amore]], della [[meditazione]], dell'[[umorismo]] e di una gioiosa [[rito|celebrazione]] dell'esistenza, valori che egli riteneva soppressi dai sistemi di pensiero imposti dalla società e dalle fedi religiose.<ref>Osho, ''I misteri della vita. Un'introduzione alla visione di Osho'', Mondadori, 2009</ref> Osho invitò l'uomo a vivere in armonia e in totale pienezza tutte le dimensioni della vita, sia quelle interiori che quelle esteriori, poiché ogni cosa è sacra ed espressione del divino.<ref>Osho, ''Il libro dei segreti'', Bompiani, 2001</ref>
 
Fautore di una ribellione fondata sul senso critico e sul rifiuto di accettare qualsiasi norma di vita o valore sociale solo perché comunemente condivisi, manifestò una forte avversione per le religioni organizzate e il mondo politico.<ref name=grande_sfida>Osho, ''La grande sfida. Il testamento spirituale di un profeta del nostro tempo'', Bompiani, 2002</ref> [[Guru]] [[iconoclasta]], considerava le tradizioni religiose più influenti come false [[credenze]] che reprimono l'uomo e ne ostacolano la ricerca del Vero.;<ref>Osho, ''From Ignorance to Innocence, # 11''</ref> Ebbevi anche,furono tuttavia,comunque dei buoni rapporti di stima con alcuni leader spirituali, ad.<ref>Ad esempio con l'influente [[yogi]]monaco [[buddhista]] [[tibet]]ano<ref>[[Monaco buddhista]]- appartenente alla scuola [[vajrayana]] della scuola [[Karma Kagyu]] e capo dei [[Kagyupa]]</ref>, il XVI [[Karmapa]]- [[Karmapa Rangjung Rigpe Dorje|Rangjung Rigpe Dorje]], il XVI [[Karmapa]], che lo riconobbe come un ''[[tulku]]'' illuminato.<ref> Il XVI [[Karmapa]] ([[1924]]-[[1981]]) avrebbe definito Osho, all'epoca Bhagwan Rajneesh, nel [[1972]], parlando con un discepolo del guru, come ''«la più grande [[Tulku|incarnazione]] dai tempi di [[Gautama Buddha|Buddha]] in India - è un [[Buddha]] vivente! (...) Se vuoi vedere una delle precedenti incarnazioni di Rajneesh - chi era in Tibet - puoi andare in Tibet e vedere la sua statua dorata lì che è conservata in una della Sale delle Incarnazioni.»'' Il Karmapa non specificò altro; cfr. Carteggio tra Swami Govind Siddarth e Narayanadeva, in: Prem Purushottama Goodnight, ''From Lemurs to Lamas. Confessions of a Bodhisattva''; vedi anche:<br> * Max Brecher, ''A Passage to America'', Book Quest Publishers, 1993, p. 26<br> * Osho, Rajneesh (Bhagwan Shree), ''The Silent Explosion'', 1973, Anand-Shila Publications, 1973 p. 211<br> * Osho, ''La Mia Via: la Via Delle Nuvole Bianche'', Edizioni Mediterranee, 1986, p. 16</ref>
 
Le sue idee ebbero un notevole impatto sul pensiero [[New Age]] occidentale (da cui tuttavia egli prese le distanze)<ref>Paul Heelas, ''The New Age Movement: Religion, Culture and Society in the Age of Postmodernity'', Blackwell Pub, 1996</ref><ref name=gurus>Thomas A. Forsthoefel, Cynthia Ann Humes, ''Gurus in America'', State University of New York Press 2005</ref> e sulla [[controcultura]] ereditata dagli [[anni 1960|anni sessanta]]. La sua popolarità ha continuato ad aumentare dopo la sua morte.<ref name=gurus/><ref>Hugh B. Urban, ''Tantra: Sex, Secrecy, Politics, and Power in the Study of Religion'', University of California Press 2003</ref>
 
== Biografia ==
2 084

contributi

Menu di navigazione