Differenze tra le versioni di "Elaborazione digitale delle immagini"

Jump to navigation Jump to search
m
Bot: passaggio degli url da HTTP a HTTPS
(Recupero di 2 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i. #IABot (v2.0beta14))
m (Bot: passaggio degli url da HTTP a HTTPS)
Il tipo più noto di elaborazione digitale delle immagini è l'editing o fotoritocco, che si può effettuare tramite degli appositi software tra cui i più famosi sono [[GIMP]] e [[Photoshop]]. Sostanzialmente, l'editing di immagini consiste nell'alterare l'immagine originale sia in maniera elementare, per esempio rendendola più luminosa o tagliandone i margini, sia in maniera più profonda rimuovendo o aggiungendo cose o persone o cambiandone dei dettagli come le imperfezioni della pelle o le dimensioni dei seni.
 
L'elaborazione avviene partendo dal fatto che le [[Grafica raster|immagini raster]] sono memorizzate in forma di matrice di [[pixel]], ognuno dei quali contiene il colore e la luminosità del punto.<ref>{{en}} [httphttps://www.ti.com/lit/wp/spry105/spry105.pdf Getting the Most Out of Your Image-Processing Pipeline]</ref> I programmi di fotoritocco permettono a un utente di cambiarne questi i valori indicando manualmente quali operazioni devono essere effettuate in quali zone, tra i numerosi tipi di operazioni che possono essere svolte una delle più frequenti è la copia di parti dell'immagine in altre zone, per esempio copia di una zona erbosa su un particolare da nascondere o copia di una zona di pelle sana su un'imperfezione, detta ''strumento clona''.
 
L'elaborazione di immagini in modo digitale presenta molti vantaggi rispetto all'[[elaborazione analogica]], in particolare è possibile eseguire su immagini digitali operazioni molto complesse e il numero delle operazioni che si possono effettuare è nettamente maggiore. Con la diffusione e il perfezionamento dei computer l'elaborazione analogica delle immagini è stata praticamente abbandonata.
 
== Bibliografia ==
*{{It}}Mirco Mariucci, ''Laboratorio di Modellistica Numerica: introduzione all'elaborazione digitale delle immagini'', 2017 ([httphttps://utopiarazionale.blogspot.it/2016/12/dispense-delle-attivita-di-laboratorio.html download gratuito qui]).
*{{Cita libro|autore= Wilhelm Burger and Mark J. Burge |titolo= Digital Image Processing: An Algorithmic Approach Using Java |editore= [[Springer Science+Business Media|Springer]] |anno= 2007 |url= http://www.imagingbook.com/ |
isbn=978-1-84628-379-6|lingua= en }}
* {{cita web|http://www.di.unito.it/~vincenzo/ElabSuoImm3/|V. Lombardo - Elaborazione digitale suoni e immagini}}
* {{cita web | 1 = http://www.arch.unipi.it/labfot.html | 2 = Laboratorio di fotografia ed elaborazione digitale delle immagini - Università di Pisa | accesso = 25 ottobre 2007 | urlarchivio = https://web.archive.org/web/20070811215352/http://www.arch.unipi.it/labfot.html | dataarchivio = 11 agosto 2007 | urlmorto = sì }}
* {{cita web | 1 = httphttps://xlinux.wordpress.com/2006/10/22/elaborazione-digitale-delle-immagini-filtri-lineari/ | 2 = Filtri lineari e non lineari | accesso = 25 ottobre 2007 | urlarchivio = https://web.archive.org/web/20061117195456/http://xlinux.wordpress.com/2006/10/22/elaborazione-digitale-delle-immagini-filtri-lineari/ | dataarchivio = 17 novembre 2006 | urlmorto = sì }}
 
{{Portale|fotografia}}
774 620

contributi

Menu di navigazione