Spatula puna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Alzavola della puna
Puna teal 01.jpg
Spatula puna
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Anseriformes
Famiglia Anatidae
Sottofamiglia Anatinae
Tribù Anatini
Genere Spatula
Specie S. puna
Nomenclatura binomiale
Spatula puna
(Tschudi, 1844)
Sinonimi

Anas puna
Tschudi, 1844

Anas puna

L'alzavola della puna (Spatula puna (Tschudi, 1844)) è un uccello della famiglia degli Anatidi.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie non presenta dimorfismo sessuale; la metà superiore della testa e la parte posteriore del collo sono neri, mentre la metà inferiore della testa e la gola sono bianco panna, il becco è azzurro ed una linea nera lo percorre dalla punta sino all'inizio della fronte, dorso bruno, petto macchiettato bruno chiaro/scuro; fianchi, ventre e parte posteriore variegati di nero, bianco e grigio; lo specchio delle ali remiganti e verde scuro con contorni bianchi.

Il colore del piumaggio è abbastanza simile a quello dell'alzavola argentata (Spatula versicolor) e per questo in passato è stata ritenuta una sottospecie di quest'ultima, che tuttavia oltre ad avere un becco azzurro e giallo, ha dimensioni più grandi ed è diffusa in aree diverse da quelle di Spatula puna.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È originaria della regione della Puna, che si estende nelle aree comprese tra Perù, Bolivia, nord del Cile e nord dell'Argentina; abita gli altopiani delle Ande a quote comprese tra i 3.000 e i 4.600 metri di altitudine. Il suo habitat sono laghi, lagune e fiumi della cordigliera andina.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Anatra onnivora, cerca nutrimento fra la vegetazione galleggiante e nei fondali fangosi, dove trova molluschi.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Il nido è posto generalmente in piccoli isolotti posti nei canneti e ben nascosto dall'erba alta, depone mediamente 4 uova. Nel periodo riproduttivo le coppie si isolano, solo raramente formano gruppi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2016, Spatula puna, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 30 settembre 2018.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Anatidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 30 settembre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Spatula puna, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli