Spam (carne)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spam
Spam can.png
Categoria Carne in scatola
Tipo Carne in gelatina
Marca Hormel Foods Corporation
Anno di creazione 1937
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Ingredienti carne di maiale cotta, prosciutto, acqua, sale, amido modificato di patate, zucchero, fosfato di sodio, cloruro di potassio, ascorbato di sodio, nitrito di sodio.
Valori nutrizionali medi in 100 g
Proteine 7 g
Carboidrati 1 g
di cui zuccheri 0 g
Grassi 16 g
di cui saturi 7 g
Sito www.spam.com

La SPAM, abbreviazione di "spiced ham"[1], è un tipo di carne in scatola prodotto dalla Hormel Foods Corporation, nato nel 1937. È diventato un piatto tipico della cucina hawaiiana. È entrato a far parte del folklore grazie ad uno sketch realizzato dai Monty Python, intitolato proprio Spam.

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono diverse varietà della carne Spam[2]:

  • Spam Classic – classica
  • Spam Lite – 50% di grassi in meno
  • Spam Less Sodium – 25% di sodio in meno
  • Spam Over Roasted Turkey – carne di tacchino
  • Spam Hickory Smoked – affumicata
  • Spam with Bacon – aroma di pancetta
  • Spam with Cheese – con formaggio
  • Spam Hot & Spicy – con tabasco
  • Spam Spread – spalmabile
  • Spam Hot DogsHot dog con carne Spam
  • Spam Jalapeño – con peperoncini Jalapeño
  • Spam with Garlic – aroma di aglio

La Spam è venduta in due formati: uno doppio (classic) e uno singolo (single).

Influenza nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

La posta elettronica indesiderata ha preso il nome di spam in seguito a uno sketch comico dei Monty Python's Flying Circus, ambientato in un locale dove la cameriera cercava di vendere a tutti i clienti lo stesso piatto a base di spam.

Curzio Malaparte nel romanzo La pelle del 1949 cita più volte lo Spam come importante ingrediente dei pasti dei soldati americani durante l'ultimo conflitto mondiale.

All'inizio del film Di nuovo in gioco del 2012, Clint Eastwood fa colazione con una scatoletta di spam definendola, ironicamente, la "colazione dei campioni".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gary J. Allen e Ken Albala, The Business of Food: Encyclopedia of the Food and Drink Industries, p. 346.
  2. ^ (EN) Descrizione prodotti sul sito ufficiale, Spam.com. URL consultato il 9 marzo 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina