Spaghetti alla carrettiera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spaghetti alla carrettiera
Spaghetti alla carrettiera
Origini
Altri nomi Pasta A Carrittera[1]
Luogo d'origine Italia Italia
Regioni Sicilia
Lazio
Dettagli
Categoria primo piatto
Ingredienti principali
  • Spaghetti o bucatini
  • Pecorino o ricotta salata
  • Aglio
  • Prezzemolo
  • olio
[2]
 

Gli spaghetti alla carrettiera, tipica ricetta della Sicilia orientale e dell'area della Valle del platani, sono degli spaghetti conditi con olio, aglio crudo, pepe e pecorino grattugiato. Nella versione dei paesini di collina situati a ridosso della Valle del Platani la ricetta prevede l'aggiunta di pomodoro pelato.

Prendono il nome dagli antichi carrettieri, che volendo assaporare la pasta anche in viaggio, cucinavano questo piatto con prodotti dalla facile conservazione[3]. In tempi recenti possono essere aggiunti, come variante, anche tonno sottolio, funghi, pancetta, pomodoro, l'estratto di carne e i funghi porcini essiccati vanno cotti in padella.

Curiosamente questo piatto viene anche recensito nei ricettari della cucina romana con l'aggiunta di funghi[3][4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sicilia a tavola, Casa Editrice Bonechi, 2003, p. 7, ISBN 88-476-0314-5.
  2. ^ Pasta alla “carrittera” - ViviSicilia.it, su ViviSicilia.it. URL consultato il September 22, 2015.
  3. ^ a b Gli spaghetti alla carrettiera, su La Stampa. URL consultato il September 22, 2015.
  4. ^ Daniela Guaiti, Lazio, Edizioni Gribaudo, 2010, p. 66, ISBN 88-7906-836-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]