Spada con il Marchio dell'Airone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nella serie di quattordici romanzi fantasy La Ruota del Tempo dello scrittore statunitense Robert Jordan, le Spade con il Marchio dell'Airone, posto alla base della lama, ma a volte anche sull'elsa, sono esclusivo appannaggio dei migliori maestri spadaccini. Le prime spade di questo tipo vennero create durante l'Epoca Leggendaria, con l'Unico Potere, perciò la lega metallica di cui sono composte è molto più resistente del comune acciaio, esse non arrugginiscono mai e le lame non perdono mai il loro filo. Quando entrano in contatto con le lame prodotte a Shayol Ghul, le spade forgiate con l'Unico Potere producono scintille, inoltre diventano incandescenti a contatto con le carni della Progenie dell'Ombra.

Esse sono molto rare, perciò nelle epoche successive, per assegnare a tutti i nuovi maestri spadaccini delle spade con il marchio, ne sono state forgiate alcune altre nuove, ma con acciaio comune, perché era ormai andato perduto l'antico procedimento per produrre quella lega metallica con l'Unico Potere. Nel Libro XIII della saga viene però mostrato come Perrin Aybara, assieme all'Asha'man Fager Neald, abbia riscoperto questo metodo di forgiatura.

Il titolo di maestro spadaccino che può portare una spada con il Marchio dell'Airone, viene guadagnato quando altri cinque maestri, che già lo detengono, lo assegnano a qualcuno con un voto unanime; un modo più semplice e veloce per ottenere questo status, ma al contempo assai più pericoloso e difficile, è quello di riuscire a sconfiggere ed uccidere in un leale duello, il detentore di una di queste spade.

Detentori[modifica | modifica wikitesto]

Tra i vari personaggi che hanno detenuto queste spade con il relativo titolo:

  1. Rand al'Thor ottiene il diritto di portarla uccidendo l'Alto Signore Turak, ma in precedenza aveva già ricevuto e portato la spada di suo padre, pur non avendone ancora diritto
  2. Tam al'Thor, padre adottivo di Rand ed ex Compagno di Illian, nel libro XII racconta di aver ottenuto la sua spada in un leale duello
  3. Al'Lan Mandragoran, ottiene il diritto di portare la spada uccidendo in duello Toram Riatin a Far Madding; in seguito però non viene mai specificato se Lan ora porti o meno una spada con il marchio dell'Airone, pur avendone pieno diritto (infatti Lan, essendo il re titolare del Malkier, solitamente porta la spada dei suoi avi, che ha ricevuto in eredità quando era ancora in fasce); comunque ancor prima di sconfiggere Toram Riatin, Lan veniva considerato già come il migliore spadaccino tra tutti i Custodi (secondo commenti riportati nel libro XII)
  4. Turak, Alto Signore Seanchan, viene ucciso in duello da Rand alla fine del libro II
  5. Lews Therin Telamon nella sua Epoca fu tra quelli che reinventarono l'antica arte della scherma ed istituirono l'uso delle spade con l'airone
  6. Be'lal nel III libro racconta a Rand che nella sua Epoca lui e Lews Therin Telamon reinventarono l'antica arte della scherma e poi mentre combatte contro di lui, crea con il Vero Potere una spada di fiamme nere che porta il marchio dell'airone
  7. Toram Riatin, nobiluomo ed aspirante al trono di Cairhien, viene ucciso in duello da Lan Mandragoran
  8. Eamond Valda, Lord Capitano Comandante dei Figli della Luce, viene ucciso in duello da Galad Damodred
  9. Galad Damodred, ottiene la spada sconfiggendo Eamond Valda in duello
  10. Gawyn Trakand avrebbe il diritto di portare la spada con il marchio, per aver ucciso in duello Hammar, il suo maestro d'armi, ma decide di non farlo, perché non si sente orgoglioso per ciò che ha fatto
  11. Hammar deteneva una di queste spade ed era il maestro d'armi alla Torre Bianca, dove istruiva i giovani che volevano diventare Custodi; è stato sconfitto ed ucciso in duello da Gawyn
  12. Nel corso del libro XII Gareth Bryne e Rodel Ituralde, due dei Cinque Grandi Capitani, portano al fianco una spada con il marchio, dimostrando così di essere anche loro mastri spadaccini
  13. Il generale Seanchan Turan porta al fianco una spada con il marchio; quando Turan viene ferito e sconfitto valorosamente, adempiendo totalmente al proprio dovere, chiede ad Ituralde il colpo di grazia. Il grande capitano lo esaudisce colpendolo con la sua stessa spada che poi pianta nel terreno accanto a lui
  14. Nel libro XII il Custode Sleete porta una spada con il marchio dell'Airone e viene considerato tra i migliori spadaccini, ma negli allenamenti, non può nulla di fronte alla incredibile bravura di Gawyn, che lo batte più volte
  15. Nel Libro XIV Demandred dimostra di essere una maestro spadaccino vincendo in duello Gawyn Trakand e Galad Damodred, prima di essere a sua volta sconfitto da Lan Mandragoran

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Jordan, R. L'occhio del mondo. ISBN 0-312-85009-3
Jordan, R. La grande caccia. ISBN 0-312-85140-5
Jordan, R. Il Drago Rinato. ISBN 0-312-85248-7
Jordan, R. L'ascesa dell'Ombra. ISBN 0-312-85431-5
Jordan, R. I fuochi del cielo. ISBN 0-312-85427-7
Jordan, R. Il signore del caos. ISBN 0-312-85428-5
Jordan, R. La corona di spade. ISBN 0-312-85767-5
Jordan, R. Il sentiero dei pugnali. ISBN 0-312-85769-1
Jordan, R. Il cuore dell'inverno. ISBN 0-312-86425-6
Jordan, R. Crocevia del crepuscolo. ISBN 0-312-86459-0
Jordan, R. Nuova Primavera. ISBN 0-7653-0629-8
Jordan, R. La lama dei sogni. ISBN 0-312-87307-7
Jordan, R. Sanderson, B. Presagi di tempesta. ISBN 978-1-84149-165-3
Jordan, R. Sanderson, B. Le Torri di Mezzanotte. ISBN 978-88-347-1834-6