Sovranità monetaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In diritto costituzionale per sovranità monetaria si intende il diritto o potere da parte di un soggetto giuridico (tipicamente uno Stato) di emettere o stampare moneta in linea con le sue scelte di politica monetaria (la proprietà e/o la gestione del bene monetario e del soggetto delegato ad emettere/stampare moneta).

Questo diritto si concretizza in leggi ordinarie che impongono il corso legale, vale a dire l'accettazione coatta (con rilevanza penale) della moneta emessa da parte di tutti gli attori economici (sia persone fisiche che giuridiche) operanti nel territorio dello Stato sovrano; in aggiunta al corso forzoso e cioè l' impossibilità di richiedere il cambio del biglietto in moneta metallica. queste leggi in genere impongono il monopolio della moneta come l'unica valuta ammessa per i pagamenti, e la centralizzazione dell'emissione in unico centro decisionale ed operativo (una sola banca centrale, e una sola Zecca dello Stato).

L'emissione di moneta può essere centralizzata a valore indotto, oppure a fronte di una certa percentuale del valore emesso, che sia garantito da riserve monetarie (oro, argento, altri metalli).

Come detto normalmente la sovranità monetaria appartiene ad uno Stato tramite la sua banca centrale, aggiungendosi agli altri poteri sovrani; nel caso di unioni economiche e monetarie tra più Stati membri, come ad esempio l'Unione economica e monetaria dell'Unione europea, la sovranità monetaria dei singoli Stati afferenti passa all'Unione stessa sempre attraverso la rispettiva banca centrale e il sistema di banche centrali (nel caso dell'Eurozona è la Banca Centrale Europea (BCE) e il Sistema europeo delle banche centrali).

La proprietà della moneta -popolare, o di un'autorità- inerisce non soltanto la sfera del diritto pubblico-privato e della giustizia, ma la questione storica del denaro come mezzo necessario e sufficiente da sempre per il perseguimento di un fine-una fine qualsiasi, ed in particolare per la conclusione di finalità che arrivano oltre la pace e il benessere materiale dei singoli.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]