Sovizzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sovizzo
comune
Sovizzo – Stemma Sovizzo – Bandiera
Sovizzo – Veduta
Chiesa di Santa Maria Assunta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneVeneto-Stemma.png Veneto
ProvinciaProvincia di Vicenza-Stemma.png Vicenza
Amministrazione
SindacoMarilisa Munari (L'Arca) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate45°32′N 11°27′E / 45.533333°N 11.45°E45.533333; 11.45 (Sovizzo)Coordinate: 45°32′N 11°27′E / 45.533333°N 11.45°E45.533333; 11.45 (Sovizzo)
Altitudine44 m s.l.m.
Superficie15,66 km²
Abitanti7 500[2] (31-12-2015)
Densità478,93 ab./km²
FrazioniMontemezzo, Peschiera dei Muzzi, Sovizzo Colle, Tavernelle, Vigo[1]
Comuni confinantiAltavilla Vicentina, Castelgomberto, Creazzo, Gambugliano, Montecchio Maggiore, Monteviale
Altre informazioni
Cod. postale36050
Prefisso0444
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT024103
Cod. catastaleI879
TargaVI
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantisovizzesi
Patronosanta Maria Assunta
Giorno festivo15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sovizzo
Sovizzo
Sovizzo – Mappa
Posizione del comune di Sovizzo all'interno della provincia di Vicenza
Sito istituzionale
La casa di Vincenza Pasini

Sovizzo (Soviso in veneto) è un comune italiano di 7 500 abitanti[2] della provincia di Vicenza in Veneto.
Si trova a circa 10 km dal capoluogo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scramasax longobardi ritrovati nella necropoli di Sovizzo

I primi insediamenti risalgono al Neolitico, successivamente giunsero i Longobardi di cui restano tracce in un'area archeologica del paese. Durante il Medioevo appartenne al vescovo di Vicenza, che nel XIII secolo lo cedette al Capitolo della Cattedrale. Successivamente seguì le vicende storiche di Vicenza [3].

Il 23 novembre 1917 arriva la 71ª Squadriglia caccia che resta fino al 14 maggio 1918 andandosene dopo una pioggia torrenziale, il 10 dicembre 1917 la 31ª Squadriglia fino al 10 aprile 1918, dal 15 dicembre la 121ª Squadriglia fino al 16 aprile 1918, dal 16 dicembre 1917 vi nasce il XVI Gruppo fino al 12 maggio 1918, dal dicembre 1917 la 1ª Sezione SVA fino al marzo 1918 e dal 13 febbraio 1918 la 135ª Squadriglia fino alla metà di maggio.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Nel Comune e nei suoi pressi si trovano edifici di interesse storico, quali Villa Bissari Curti, risalente al XVI secolo, Villa Marzotto Schiavo e Villa Civena-Vencato, nonché l'antica chiesetta della Madonna del Carmine, in frazione San Daniele come pure la chiesetta di Santa Reparata in frazione del Vigo.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

Sono due i complessi musicali locali: la banda G. Rossini e il complesso strumentale A. Pedrollo Band di Sovizzo Colle, quest'ultima nota anche per i suoi concerti.

Il Coro San Daniele è un coro maschile "di montagna" specializzato in canzoni di Bepi De Marzi. Il coro organizza una rassegna di cori due volte all'anno.

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono due scuole a Sovizzo: Istituto Comprensivo statale Sovizzo (Aldo Moro, Damiano Chiesa).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1980 1990 Augusto Peruz DC Sindaco
1990 1995 Sergio Romio DC Sindaco
1995 1998 Renato Ruffini Centrosinistra Sindaco
1998 1999 Luigi Scipioni Commissario Prefettizio
1999 2004 Augusto Peruz Centrodestra Sindaco
2004 2009 Lino Vignaga Lista civica L'Arca Sindaco
2009 in carica Marilisa Munari Lista civica L'Arca Sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l'A.S.D. Sovizzo Calcio che milita nel girone C veneto di 1ª Categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comune di Sovizzo - Statuto.
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2015.
  3. ^ Luoghi storici d'Italia - pubblicazione a cura della rivista Storia Illustrata - pag.1102 - Arnoldo Mondadori editore (1972)
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aristide Dani (a cura di), Sovizzo e le sue genti: storia di un villaggio rurale alle sorgenti del Retrone, Comune di Sovizzo, 1994
  • Aristide Dani, con contributi di Franco Barbieri e Camillo Semenzato e pagine critiche di Renato Cevese e Nicola Ivanoff, Le chiese di Sovizzo, in Sovizzo e le sue genti
  • Giovanni Mantese, Sovizzo dalla fine del Medio Evo all'Età Contemporanea, in Sovizzo e le sue genti
  • Gianni A. Cisotto, Sovizzo tra Ottocento e Novecento, in Sovizzo e le sue genti
  • Chiara Bezze, Villa Sale Curti nel contesto urbanistico di Sovizzo, tesi di laurea, Venezia, 2001
  • Elodia Bianchin Citton (a cura di), L' area funeraria e culturale dell'eta del rame di Sovizzo nel contesto archeologico dell'Italia settentrionale, Museo naturalistico archeologico, Vicenza, 2004
  • Dina Tamiozzo, La prima guerra mondiale a Castelgomberto e Sovizzo: testimonianze e documenti,1998

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Vicenza Portale Vicenza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Vicenza