Sottovoce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sottovoce (programma televisivo))
Jump to navigation Jump to search
Sottovoce
Sottovoce - Rai 1.png
PaeseItalia
Anno1994 - in produzione
Generetalk show
Edizioni7
Puntate20
Durata30 minuti
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreGigi Marzullo
RegiaMaurizio Pagnussat
Rete televisivaRai 1

Sottovoce è un programma televisivo di interviste ideato e condotto da Gigi Marzullo e trasmesso da Rai 1 nella fascia notturna dal 1994.

Il programma è andato in onda fino al settembre del 2020 per sei giorni a settimana, dalla domenica al venerdì, dopodiché è stato dimezzato a tre giorni a settimana, dal sabato al lunedì.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1994 Gigi Marzullo decide di trasformare il suo programma televisivo Mezzanotte e dintorni in Sottovoce, conservandone la natura di talk show e continuando ad andare in onda molto tardi senza alcuna pausa pubblicitaria, ma modificando il format.

Sottovoce presenta una rigida schematizzazione formale che rende tutte le puntate omogenee fra loro. Nella prima parte del programma Marzullo, in piedi, presenta l'ospite e inizia l'intervista. Dopo circa venti minuti il conduttore introduce la sigla, che divide la prima parte dalla seconda. Conclusa la sigla, la trasmissione diventa più varia: il conduttore, ora seduto, chiede all'ospite di mostrare sue fotografie e raccontare momenti di vita vissuti. Successivamente la musicista Giovanna Bizzarri esegue al pianoforte una canzone scelta dall'intervistato. Infine, è solita intervenire al telefono una psicologa (si alternano in trasmissione le dottoresse Ilaria Datta, Rosella De Leonibus e Luisa Laurelli) per analizzare il significato di un sogno notturno ricorrente raccontato dall'ospite. In conclusione di programma, Marzullo rivolge all'ospite la fatidica richiesta:

«Si faccia una domanda e si dia una risposta. Cosa chiede, e cosa risponde.»

Durante i titoli di coda il conduttore saluta e chiude definitivamente la puntata.

Sigla di apertura e chiusura[modifica | modifica wikitesto]

Il programma si distingue per il fatto di trasmettere la sigla a metà trasmissione. Ancora interpretata da Eduardo De Crescenzo, è il motivo musicale della sigla fin dal 1994. Come sottofondo per la chiusura, dal 2002 viene utilizzata Dormi e sogna cantata dagli Avion Travel.

L'animazione grafica della sigla, ideata da Isabella Brando, è rimasta di base la stessa con piccoli ritocchi al font del titolo, alla grafica o ai crediti.

In occasione della ricezione di un premio, o della morte, o di un qualche evento lieto o meno relativo a un ospite intervistato in passato, Sottovoce ne replica l'intervista la notte stessa o in quelle immediatamente seguenti per celebrarlo o ricordarne la memoria; in questi casi durante la trasmissione scorre in sovraimpressione la scritta «Un incontro di Sottovoce di qualche tempo fa», e le titolazioni della videosigla rimangono quelle utilizzate al tempo della prima trasmissione, poiché montata nel master della puntata.

Frasi celebri[modifica | modifica wikitesto]

Il programma è caratterizzato da una struttura abbastanza rigida, con fasi scandite dall'uso di alcune formule fisse ripetute sempre uguali come fossero parti di un "rito". Ad esempio, l'ospite è accolto con un «buonanotte», fatto che ha dato anche luogo a correzioni poiché le puntate non sono trasmesse in diretta bensì registrate di giorno.

Le frasi più famose di Marzullo sono:

«Ci siamo anche questa notte cari amici della notte di Rai 1, per chi è ancora sveglio, per chi non ha voglia o non può dormire, per chi vuole sapere di più questa notte su [nome dell'ospite].»

(all'inizio della puntata)

«Sottovoce, lo sapete, è l'appuntamento che chiude il palinsesto della prima rete della Rai, noi diciamo: un modo per conoscere e per conoscersi, percorsi umani e professionali. Quando un giorno vista l'ora è appena finito e un nuovo giorno è appena cominciato, un giorno in più per amare… per sognare… per vivere. La sigla, ci vediamo fra un attimo.»

(prima della sigla di apertura)

«Buonanotte a tutti voi, cari amici della notte di Rai 1. Vi aspetto come di consueto sempre di notte, sempre su Rai 1. E sempre sottovoce, noi diciamo: un modo per capire, quando un giorno vista l'ora è appena finito e un nuovo giorno è appena cominciato. Buonanotte.»

(alla fine di ogni puntata)

Trasmissioni speciali[modifica | modifica wikitesto]

Alcune puntate di Sottovoce sono monografiche su un tema, si svolgono in uno studio più ampio con vari ospiti, e cambiano titolo.

  • Il sabato va in onda Applausi dedicato al teatro. In studio registi e interpreti di spettacoli teatrali in scena durante la settimana.
  • La domenica va in onda Cinematografo dedicato al cinema. Marzullo intervista protagonisti del cinema (saltuariamente anche di fiction televisive) mentre critici cinematografici e personalità cinematografiche o culturali raccontano e commentano i film usciti in settimana. Dopo Cinematografo va in onda Così è la mia vita… Sottovoce: nonostante il titolo diverso, è una normale puntata di Sottovoce.
  • Durante il Festival di Sanremo, Marzullo ospita alcuni dei cantanti in gara, i conduttori, critici musicali e ospiti vari.

Temporanea assenza dal video del conduttore[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 maggio 2013 Gigi Marzullo è stato nominato vicedirettore di Rai 1 dal direttore generale Rai Luigi Gubitosi: per effetto di questa nomina, dal mese seguente il conduttore televisivo abbandona il programma dopo 24 anni di attività ininterrotta. Sottovoce però prosegue quasi come di consueto, con la bizzarra variante che l'intervista diventa un monologo formato dal montaggio delle risposte dell'ospite a domande che gli spettatori non conoscono, in quanto il conduttore sostitutivo (pur presente) non si vede e non si sente mai. Dal gennaio 2014 Marzullo ritorna attivamente nel programma, ma viene mantenuta la formula del presentatore "invisibile": Marzullo non viene mai inquadrato, però si sente la sua voce fuori campo. Infine, a partire dalla prima metà del successivo febbraio, il programma torna al suo format usuale con il conduttore a vista.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione