Sottosegretario alla presidenza della giunta regionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nell'ordinamento italiano il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale (o della regione) è una figura, presente in alcune regioni, ispirata al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio: nominato dal presidente della giunta regionale, con modalità analoghe agli assessori, coadiuva il presidente stesso nello svolgimento delle sue funzioni, anche con "delega" per determinate materie, e partecipa alle sedute della giunta regionale senza diritto di voto.

La figura non è prevista dalla Costituzione ma è stata introdotta da alcuni statuti regionali (quelli dell'Emilia-Romagna, della Lombardia, della Calabria e dell'Abruzzo). La Corte Costituzionale, con sentenza n. 201 del 2008, ha invece ritenuto costituzionalmente illegittima una legge regionale del Molise che istituiva tale carica senza che fosse prevista dallo statuto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]