Sottopeso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
La zona bianca indica la situazione di sottopeso

Sottopeso è quella situazione in cui un essere umano si trova qualora pesi meno rispetto al suo peso forma.

Indicativamente una persona si può definire in sottopeso quando pesa il 90% rispetto al suo peso forma. L'IMC di una persona in sottopeso è, a seconda delle tabelle, inferiore a 19 (in genere per gli uomini) o a 18,5 (di solito per le donne). Una percentuale di massa grassa uguale o troppo poco superiore al livello di grasso essenziale, è già una condizione sufficiente per definire il sottopeso.

Tuttavia può verificarsi anche una situazione opposta, ovvero una persona lievemente sottopeso (ad es. con IMC 18) che abbia una percentuale di grasso abbondante: è il caso di chi intraprende una dieta azzardata mangiando troppo poco, infatti l'organismo risponde a questa improvvisa insufficienza di apporto calorico difendendo strenuamente le riserve di grasso. Inoltre, non appena si smette di seguire questo regime troppo rigido e totalmente inappropriato, si riprendono tutti i chili persi e anche di più!

Quando il peso di una persona è inferiore al 75% del suo peso forma siamo in una situazione di inedia. Quando invece è inferiore della metà avviene la Morte per fame.

A livello sanitario essere "gravemente sottopeso" (IMC < 16) è critico, perché c'è un forte sospetto di:

  • anoressia o ortoressia, malattie mentali (provenienti da iperproduzione endorfinica) che finiscono spesso in modo letale per cachessia;
  • deperimento organico patologico, in genere a causa di malattie gravi;
  • tossicodipendenza: cocaina, morfina, anfetamina, alcol, …che sfasano la percezione dell'appetito come regolatore del peso corporeo.

Dopo aver chiarito le cause, occorrono interventi medici / psichiatrici.

La sottoalimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Una popolazione sottoalimentata (o sottonutrita) è una popolazione malnutrita o denutrita, in ogni caso si tratta di un popolo in cui mediamente le persone sono in sottopeso.

Tecnicamente si definisce una persona sottoalimentata se ha un apporto quotidiano inferiore alle 1600[1] o alle 2.000 calorie al giorno[2][3][4] (le calorie necessarie sono 2.500-2.800 a seconda del sesso, dell'età e dell'attività dell'individuo). Attualmente sono sottoalimentate[5] più di 800 milioni di persone nel mondo[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato ricavabile da pag 336 di: Collasso - Come le società scelgono di morire o vivere, Jared Diamond, Einaudi, 2005 (ISBN 88-06-17638-2)
  2. ^ Dato ricavabile da pag 4 di: Rivista di storia economica ISSN : 0393-3415 ; Numero 3, dicembre 2003: Nutrizione e povertà in Italia, 1861-1911; Giovanni Vecchi, Michela Coppola
  3. ^ Dato riscontrato anche a pag 25 di: Sabbatucci Vidotto, Storia d'Italia, volume 1: Le premesse dell'unità, Edizioni Laterza, 1994.
  4. ^ Dato riscontrato anche a pag 116 e seguenti di: Popolazione e Alimentazione, Livi Bacci.
  5. ^ Si tratta di sottalimentazione cronica.
  6. ^ Rivista Informagiovani: Società

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4186979-5
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina