Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sopor Aeternus & The Ensemble of Shadows

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sopor Aeternus & The Ensemble of Shadows
Nazionalità Germania Germania
Genere Darkwave
Darkwave neoclassica
Neofolk
Periodo di attività 1989 – in attività
Album pubblicati 14
Studio 11
Live 0
Raccolte 1
Sito web

Sopor Aeternus & The Ensemble of Shadows è un progetto musicale appartenente al filone darkwave con influenze dark folk fondato nel 1989 con base a Francoforte, la cui unica componente è Anna Varney Cantodea (in realtà, secondo le proprie parole, un "uomo nato per essere una donna asessuata" e che si rifiuta di ricorrere alla chirurgia estetica per effettuare il cambio di sesso).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 Sopor Æternus & the Ensamble of Shadows viene fondato da Anna-Varney e Holger (che da lì a poco avrebbe lasciato il gruppo). I due si conobbero in un locale Goth di Francoforte. Con il piccolo budget a disposizione per acquistare la strumentazione registrarono tre demo tape: Es reiten die Toten so schnell..., Rufus e Till Time and Times Are Done. I tre demo vennero registrati rispettivamente tra il 1989 ed il 1992 e pubblicati in cassetta. Dopo la pubblicazione dei tre demo Holger lascia il gruppo.

Nel 1994 Anna firma con la label Apocalyptic Vision e pubblica l'album...Ich töte mich jedesmal aufs Neue, doch ich bin unsterblich, und ich erstehe wieder auf; in einer Vision des Untergangs..., un disco - sulla scia dei precedenti demo - darkwave, con influenze neo-classiche, disperato e pessimista. È nell'anonimato chi ha finanziato economicamente la registrazione del disco.

Nel 1995 esce il secondo album in studio di Sopor Aeternus, Todeswunsch, disco che ha preserva le caratteristiche darkwave, ma spoglio del pesante uso di sintetizzatori, prerogativa delle precedenti opere. Lo stesso anno pubblica l'EP Ehjeh Ascher Ehjeh. Varney ha anche registrato quattro canzoni per una compilation di Apocalyptic Vision, Jekura - Deep the Eternal Forest, in due delle quali appare con lo pseudonimo "White Onyx Elephants".

Il terzo album di Sopor, The Inexperienced Spiral Traveller, è stato pubblicato nel 1997 insieme ad un remix album, Voyager, The Jugglers of Jusa. È in questo periodo che Varney cambia il suo nome in Anna-Varney Cantodea.

Nel 1999 pubblica un doppio concept album, Dead Lovers' Sarabande (Face One); il progetto è dedicato alla memoria di Rozz Williams, frontman del gruppo Gothic Rock Christian Death. Dead Lovers' Sarabande narra della ricerca apparentemente inutile di un protagonista senza nome di ricongiungersi con la sua defunta amata. L'album è stato pubblicato in due parti nel corso dell'anno, ed è il primo ad essere rilasciato in CD ed in vinile. L'anno successivo si vede la pubblicazione del sesto album di Sopor, Songs from the inverted Womb.

Nel 2003 il produttore John A. Rivers ha prodotto il settimo album di Sopor, Es Reiten die Toten so Schnell. Rivers avrebbe continuato a produrre tutti i nuovi album di Sopor. Durante l'anno successivo i primi sei album sono stati rimasterizzati da Rivers e riconfezionati con nuove opere fino all'ottavo album, La Chambre d'Echo, nel quale è stato reintrodotto l'uso di sintetizzatori, come nelle prime registrazioni. Il rilascio dell'EP Flowers in Formaldehyde, e del raro box set, Like a Corpse Standing in Desperation, lo hanno seguito.

La musica ha carattere malinconico, e include ampio uso di fiati, ottoni (particolarmente il flauto) quartetti d'arco e chitarre classiche. In qualche caso vengono adoperati dei sintetizzatori e una drum machine oppure delle vere percussioni. Le tematiche dei suoi testi comprendono la morte, il suicidio, il destino di una vita di dolore, la solitudine e la tristezza. Uno dei concetti centrali per comprendere la sua arte è la sua idea di diventare una donna o, perlomeno, rimuovere gli organi genitali maschili per trasformarsi in una variante del genere femminile. Negli artworks degli album più recenti Anna-Varney si mostra nuda con una vagina ottenuta artificialmente con tecniche di computer grafica, dato che a causa di conflitti interiori e della sua fede religiosa non riesce a risolversi di intervenire chirurgicamente.

Alcuni temi musicali sono riproposti varie volte all'interno dei suoi lavori; l'esempio più evidente è la canzone "Birth - Fiendish Figuration" che è presente in vari dischi con almeno quattro arrangiamenti diversi. Altre canzoni riprendono testi o linee melodiche già esplorate in precedenti lavori.

Il 16 novembre 2007 è uscito il DVD contenente il video di In Der Palästra, limitato a 1000 copie. Il video è stato girato prendendo spunto da vecchi film degli anni trenta. Molto spesso le immagini sono confuse e sovrapposte ad altre.

Il 30 aprile 2008 è stato pubblicato Sanatorium Altrosa (Musical Therapy for Spiritual Dysfunction), EP di accompagnamento del precedente album Les Fleurs du Mal - Die Blumen des Bӧsen. L'album è stato pubblicato in due versioni: una "Collection Edition", contenente un book fotografico con i testi, un doppio vinile color viola, un preservativo al gusto di cioccolato, due musicassette, una maglietta con il logo dell'album e il certificato di garanzia autografato da Anna-Varney. Il tutto è stato racchiuso in una borsa di cotone con il logo SOPOR. La seconda versione consiste nel solo book fotografico con i testi. Entrambe le edizioni sono limitate a 999 copie. Dal 29 agosto è possibile acquistare una versione standard non limitata dell'album.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN123054817