Sophie Wilmès

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sophie Wilmès
Sophie Wilmès 2020 (cropped).jpg

Vice primo ministro del Belgio
In carica
Inizio mandato 1º ottobre 2020
Monarca Filippo
Capo del governo Alexander De Croo
Predecessore Koen Geens
Alexander De Croo
David Clarinval

Ministro degli affari esteri
In carica
Inizio mandato 1º ottobre 2020
Monarca Filippo
Capo del governo Alexander De Croo
Predecessore Philippe Goffin

Primo ministro del Belgio
Durata mandato 27 ottobre 2019 –
1º ottobre 2020
Monarca Filippo
Predecessore Charles Michel
Successore Alexander De Croo

Ministro della funzione pubblica
con delega alle politiche scientifiche
Durata mandato 9 dicembre 2018 –
27 ottobre 2019
Capo del governo Charles Michel
Predecessore Sander Loones
(funzione pubblica)
Zuhal Demir
(politiche scientifiche)
Successore David Clarinval

Dati generali
Partito politico Movimento Riformatore
Università Università Saint-Louis di Bruxelles

Sophie Wilmès (Ixelles, 15 gennaio 1975) è una politica belga, Primo ministro del Belgio dal 2019 al 2020, prima donna a ricoprire tale carica.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizi e carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Sophie Wilmès nasce a Ixelles il 15 gennaio 1975. Il padre, Philippe Wilmès, era professore di economia all'Università cattolica di Louvain, oltreché reggente della banca nazionale del Belgio e direttore di molte società pubbliche e private. La madre invece ha lavorato per diverse aziende.

Dopo essersi laureata in comunicazioni applicate, lavora per un'agenzia pubblicitaria per poi essere assunta come assistente amministrativa al controllo del bilancio e della gestione finanziaria presso la Commissione europea. In seguito continuerà la sua carriera di consulente economico in uno studio legale commerciale.

Nel 2014 viene eletta consigliere provinciale per la provincia del Brabante Fiammingo. Candidata nel comune di Halle nella lista Union des francophones, ottiene più di 3 000 voti.

Il 9 dicembre 2018 viene nominata ministro della funzione pubblica nel governo guidato da Charles Michel.

Primo ministro del Belgio[modifica | modifica wikitesto]

Il 26 ottobre 2019 viene incaricata dal re Filippo come nuovo primo ministro belga ad interim in sostituzione di Charles Michel, eletto presidente del Consiglio europeo.[2] Giura nelle mani del re il giorno dopo. Resta in carica fino al 1º ottobre 2020.

Ministro degli esteri[modifica | modifica wikitesto]

Nel governo formato da Alexander De Croo, la Wilmés è vicepremier e ministro degli Esteri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo ministro del Belgio Successore State Coat of Arms of Belgium.svg
Charles Michel 27 ottobre 2019 - 1º ottobre 2020 Alexander De Croo
Predecessore Ministro della funzione pubblica
con delega alle politiche scientifiche
Successore
Sander Loones (funzione pubblica)
Zuhal Demir (politiche scientifiche)
9 dicembre 2018 - 27 ottobre 2019 David Clarinval
Controllo di autoritàVIAF (EN3620157282927503640003 · GND (DE1198202955