Sonic (serie animata)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sonic
serie TV d'animazione
Sonic sat am.png
Logo nella sigla
Titolo orig.Sonic the Hedgehog
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
RegiaJohn Grusd (ep. pilota), Dick Sebast (stagione 1), Ron Myrick (stagione 2)
ProduttoreJohn Grusd (ep. pilota), Dick Sebast (stagione 1), Ron Myrick (stagione 2), Len Janson (supervisione)
MusicheMichael Tavera (stagione 1), Matt Muhoberac (stagione 2), John Zuker (stagione 2)
StudioDiC Entertainment, Sega Corporation, Reteitalia, Telecinco, Saerom Animation, Milimetros, Apolostefanisson Enterprises
ReteABC
1ª TV18 settembre 1993 – 3 dicembre 1994
Episodi26 (completa)
Aspect ratio4:3
Durata ep.20-22 min
Editore it.Medusa Film (VHS)
Rete it.Italia 1
1ª TV it.1994
Episodi it.26 (completa)
Durata ep. it.20-22 min
Dialoghi it.Cristina Robustelli, Pino Pirovano, Achille Brambilla (traduzione), Luisella Sgameglia (traduzione)
Studio dopp. it.Deneb Film
Dir. dopp. it.Guido Rutta
Genereazione, avventura, commedia, drammatico, fantascienza, thriller
Preceduto daLe avventure di Sonic
Seguito daSonic Underground

Sonic (Sonic the Hedgehog) chiamato anche Sonic the Hedgehog SatAM, è una serie televisiva a cartoni animati prodotta da DiC Entertainment e Sega Corporation in collaborazione con Reteitalia e Telecinco, basata sul personaggio videoludico Sonic. È la seconda serie basata sul franchise dopo Le avventure di Sonic, prodotta dallo stesso studio; mentre la prima era nota per i suoi colori brillanti e l'umorismo stravagante, questa serie si caratterizza invece per le sue storie dai toni più cupi e drammatici.

È composta da 2 stagioni per un totale di 26 episodi. È stata trasmessa negli Stati Uniti da ABC nella fascia oraria del sabato mattina (abbreviato in "SatAM" da cui deriva il secondo titolo) riscuotendo molto successo, con ben 4.8 milioni di ascolti. Era prevista una terza stagione, ma fu cancellata, nonostante l'ultimo episodio fosse terminato con un cliffhanger.

È stata trasmessa in Italia su Italia 1 nel 1994 e poi replicata su Fox Kids nel 2004, su Boing nel 2005 e su Frisbee nel 2010.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie è ambientata su Mobius, un pianeta distopico governato dal terribile e crudele Dottor Julian Robotnik. Egli in precedenza era il capo del Ministero della guerra della pacifica città di Mobotropolis; assistito da suo nipote Caciotta, fece un colpo di stato e con un esercito di robot soffiò il trono al benevolo re Acorn. Dopo aver ribattezzato la città Robotropolis, imprigionò il re in una vuota dimensione ("Void") e trasformò ogni essere vivente in un suo robot servitore tramite uno speciale macchinario.

Alcuni superstiti si rifugiarono nel villaggio Knothole e unirono le forze nei combattenti per la libertà (Freedom Fighters), ribelli intenti a fermare Robotnik e Caciotta una volta per tutte e riportare Mobius alla libertà di un tempo. Tra essi ci sono Sonic the Hedgehog, un riccio dalla velocità supersonica, protagonista della serie, e Sally Acorn, figlia del precedente re di Mobius. Il team nel corso dell'avventura cercherà di fermare i due crudeli antagonisti e le loro creature meccaniche.

Durante la prima e la seconda stagione (10 anni dopo il colpo di stato), Robotnik formula diversi piani per sbarazzarsi dei ribelli, come scoprire i loro nascondigli, creare un macchinario in grado di distruggere i tessuti viventi, e inquinare l'atmosfera del pianeta con pioggia tossica. Inutile dire che Sonic e gli altri riescono ogni volta a sventare i suoi malvagi piani. Si scoprirà poi che il Dottor Robotnik un tempo era l'assistente di un potente e malvagio stregone chiamato Ixis Naugus, con cui ha scoperto la vuota dimensione Void. Egli tradì Naugus imprigionandocelo dentro, ma temendo sempre che possa essere liberato. I protagonisti verranno a conoscenza che lì dentro c'è imprigionato anche il vero re, padre di Sally, e tenteranno di salvarlo. Dopo essere stati perseguitati da Naugus (intento anche a vendicarsi di Robotnik) Sonic e gli altri abbandoneranno la vuota dimensione, ma il re non potrà fare altrettanto, che con gran dispiacere dovrà ancora una volta dire addio alla figlia.

Nell'ultima puntata, Robotnik cerca di realizzare il suo ultimo piano: desertificate Mobius sfruttando la sua macchina del giudizio universale. I combattenti per la libertà si preparano quindi per la battaglia finale, durante il quale Sonic e Sally ritroveranno i pezzi delle Deep Power Stones, un paio di cristalli in grado di donare al suo possessore incredibili poteri. Sfruttando questo potere, i due riescono a distruggere la macchina del giudizio universale e l'intera base di Robotnik. Mentre la base viene distrutta, Robotnik fugge sconfitto a bordo di un'astronave, sproloquiando nel frattempo il suo odio verso Sonic a suon di grida; il suo destino è sconosciuto, mentre Caciotta si ritira in una capsula. Ora che i ribelli hanno trionfato, la pace è tornata, e Sonic e Sally si baciano, rivelando il loro amore. Tuttavia non è finita: dalle macerie della base riemerge la capsula di Caciotta, che ridendo in modo malefico si prepara a prendere il posto di Robotnik, e non sarà da solo, poiché ha liberato Naugus. La serie termina con questo cliffhanger.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Sonic the Hedgehog: il protagonista della serie, è un riccio blu antropomorfo facente parte dei combattenti per la libertà (Freedom Fighters). È dotato di un'incredibile velocità, caricata grazie a degli speciali anelli per alimentarsi. Da giovane fu cresciuto dallo zio Chuck, e quando questi fu catturato e robotizzato fu una grande frustrazione per Sonic. Doppiato da Jaleel White (originale), Tahj Mowry (originale da bambino), Pietro Ubaldi (italiano).
  • Sally Acorn: è la figlia del precedente re Acorn, amica di lunga data e fidanzata di Sonic. Quando il trono di suo padre fu usurpato, si è unita ai Freedom Fighters aiutando Sonic e compagni nelle missioni di rivolta contro il malvagio Dr. Robotnik grazie al suo piccolo computer parlante tuttofare, Nicole. È saggia e intelligente, e spesso tenta di mettere un po' di sale in zucca al suo fidanzato. Doppiata da Kath Soucie (originale), Dana Hill (originale da bambina), Marina Massironi (italiano).
  • Antoine Depardieu: un coyote dall'accento francese terribilmente codardo. Dotato di scarse abilità e di una grande senso di vanità, fa spesso il cascamorto nei confronti di Sally. Doppiato da Rob Paulsen (originale).
  • Bunnie Rabbot: una coniglietta robotizzata per metà. Il suo corpo meccanico le conferisce una forza straordinaria, che spesso torna molto utile ai Freedom Fighters. È molto schietta e allegra, spesso affibbia ai suoi amici il nomignolo di zuccherino. Doppiato da Christine Cavanaugh (originale), Patrizia Scianca (italiano).
  • Scheggia: è una giovane volpe antropomorfa che idolatra Sonic, dotato di due code che gli permettono di volare fungendo da eliche. Fa parte dei Freedom Fighters, ma a causa della giovane età e la poca esperienza non prende quasi mai parte alle missioni. Doppiato da Bradley Pierce (originale), Veronica Pivetti (italiano).
  • Rotor Walrus: una simpatico tricheco bonaccione, un genio della meccanica. Le sue bizzarre invenzioni si rivelano spesso molto utili, anche se non mancano i fiaschi. Doppiato da Cam Brainard (originale 1ª stagione), Mark Ballou (originale 2ª stagione), Marco Balzarotti (italiano).
  • Dulcy the Dragon: è un drago femmina, goffa e un po' svampita, ma molto gentile con i suoi amici. Introdotta dalla seconda stagione, è uno dei pochi draghi di Mobius perché gran parte sono stati robotizzati.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Dottor Julian Robotnik: l'antagonista principale della serie, infido e crudele dittatore di Mobius. È un uomo alto e grasso con dei lunghi baffi, una testa pelata dalla forma conica, delle strane orecchie metallizzate, occhi neri con le iridi rosse, e il braccio sinistro robotizzato, risultato di un incidente con il robotizzatore. All'inizio era l'assistente di un potente e malvagio stregone chiamato Ixis Naugus, finché non lo ha tradito e imprigionato in una vuota dimensione ("Void"), ma teme ancora che il sigillo possa essere tolto. Divenuto poi il capo del ministero della guerra della città di Mobotroplis, ha fatto un colpo di stato contro il re usurpandogli il trono, e affiancato da suo nipote Caciotta robotizza tutti i cittadini rendendoli suoi schiavi. All'arrivo dei Freedom Fighters, Robotnik farà di tutto pur di non perdere il trono. Doppiato da Jim Cummings (originale), Tony Fuochi (italiano).
  • Caciotta (Julian Snively): è il nipote e assistente del Dr. Robotnik. È un uomo di bassa statura, pelato ma con pochi capelli rivolti verso l'alto, e con un naso estremamente lungo. È sempre stato a fianco di suo zio nonostante venga più volte deriso e maltrattato da quest'ultimo, tanto che comincerà a progettare segretamente una rivolta personale. Doppiato da Charlie Adler (originale), Mario Scarabelli (italiano).
  • Cluck. È un piccolo gallo robotico, unica creatura con cui Robotnik mostra affetto.
  • SWATbots: sono i malvagi robot del Dr. Robotnik.
  • Ixis Naugus: è un potente e malvagio stregone. Un tempo lavorava in coppia con il dr. Robotnik, ma dopo aver scoperto una vuota dimensione chiamata Void, Robotnik lo tradì imprigionandolo dentro. Ha dei poteri speciali che gli permettono di cambiare la propria forma e quella di chiunque altro, di congelare i suoi avversari, e far levitare in aria oggetti e persone. Nell'ultimo episodio, Caciotta rompe il sigillo che lo tiene prigioniero, e lo libera (sono visibili solamente i suoi occhi rossi luminosi); avrebbe dovuto essere l'antagonista principale della terza stagione, rendendo addirittura il dr. Robotnik uno schiavo e il suo liberatore Caciotta un lacchè, ma non fu mai realizzata. Doppiato da Michael Bell (originale).
  • Lazaar: è un mago malvagio, residente nella Zona Proibita. Mentre il mago è in coma autoimposto, Robotnik ruba il suo libro digitale dei incantesimi.
  • Guardiano: è una misteriosa figura ammantata. È il guardiano del mago Lazaar.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Charles "Chuck" the Hedgehog: zio di Sonic. È l'originale progettatore del macchinario di robotizzazione, finché l'invenzione non fu rubata dal dr. Robotnik e fu trasformato in un robot. Doppiato da William Windom (originale), Gianni Mantesi (italiano).
  • Re Acorn: il vero re di Mobius, benevolo e giusto, padre di Sally. Quando il dr. Robotnik prese il potere, il re scomparve in circostanze misteriose. Solo successivamente i protagonisti scopriranno che venne rinchiuso in una vuota dimensione, "Void".
  • Rosie: un anziano scoiattolo, nonna di Sally.
  • Ari: è uno dei leader dei Freedom Fighters. È un forte ed agile montone antropomorfo.
  • Griff: una capra antropomorfa, uno dei leader dei Freedom Fighters.
  • Gatto: il membro più anziano dei Freedom Fighters. È stato poi catturato dal dr. Robotnik.
  • Lupe: è un lupo femmina antropomorfo.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Sonic Jaleel White
Tahj Mowry (da bambino)
Pietro Ubaldi
Sally Acorn Kath Soucie
Dana Hill (da bambina)
Marina Massironi
Zio Chuck
(Sir Charles "Chuck" Hedgehog)
William Windom Gianni Mantesi
Bunnie Rabbot Christine Cavanaugh Patrizia Scianca
Antoine Depardieu Rob Paulsen
Rotor Cam Brainard (1ª stagione)
Mark Ballou (2ª stagione)
Marco Balzarotti
Nicole Kath Soucie Wanda Tettoni
Scheggia (Tails) Bradley Pierce Veronica Pivetti
Dottor Nick (Dottor Robotnik) Jim Cummings Tony Fuochi
Caciotta (Snively) Charlie Adler Mario Scarabelli
Ixis Naugus Michael Bell

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano Titolo inglese Prima TV USA Prima TV Italia
1 Sonic all'attacco Sonic Boom 18 settembre 1993 1994
2 Sonic e Sally Sonic and Sally 25 settembre 1993
3 Ultra Sonic Ultra Sonic 2 ottobre 1993
4 ? Sonic and the Secret Scrolls 9 ottobre 1993
5 ? Super Sonic 16 ottobre 1993
6 ? Sonic Racer 23 ottobre 1993
7 ? Hooked on Sonics 30 ottobre 1993
8 ? Harmonic Sonic 6 novembre 1993
9 ? Sonic's Nightmare 13 novembre 1993
10 ? Warp Sonic 20 novembre 1993
11 ? Sub-Sonic 27 novembre 1993
12 ? Sonic Past Cool 4 dicembre 1993
13 Una minaccia incombente Heads or Tails 11 dicembre 1993

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano Titolo inglese Prima TV USA Prima TV Italia
14 ? Game Guy 10 settembre 1994
15 ? Sonic Conversion 17 settembre 1994
16 ? No Brainer 24 settembre 1994
17 ? Blast to the Past: Part 1 1º ottobre 1994
18 ? Blast to the Past: Part 2 8 ottobre 1994
19 ? Fed Up with Antoine / Ghost Busted 15 ottobre 1994
20 ? Dulcy 22 ottobre 1994
21 ? The Void 29 ottobre 1994
22 ? The Odd Couple / Ro-Becca 5 novembre 1994
23 ? Cry of the Wolf 12 novembre 1994
24 ? Drood Henge 19 novembre 1994
25 ? Spyhog 26 novembre 1994
26 ? The Doomsday Project 3 dicembre 1994

Media[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Sonic the Hedgehog (fumetto).

La longeva serie a fumetti Sonic the Hedgehog della Archie Comics è ispirata ai personaggi della serie televisiva. Le storie dei primi numeri si ispirano agli episodi originali e uscirono in parallelo ad essi, per poi distaccarsi e assumere una trama autonoma. Una parte di essi si incentra sulla battaglia contro il malvagio stregone Ixis Naugus, suggerendo che si tratti di un adattamento della terza stagione mai realizzata. Da essa sono stati ricavati tre spin off, dei quali solo uno, tra tutte le pubblicazioni del franchise cartaceo è stato pubblicato in Italia.

Nel 2013, anche i paesi nei quali era inedita hanno conosciuto l'esistenza di questa serie tramite una causa legale di un ex-sceneggiatore. Per questo motivo, il fumetto ha subito un reboot, stavolta più canonico alla serie originale giapponese e i personaggi originali creati dagli ex-scrittori sono stati scartati, mentre quelli principali e ricorrenti hanno subìto un redesign curato da Ian Flynn[1].

A luglio 2017 il fumetto è stato cancellato dopo 24 anni e ad aprile 2018 ne uscirà uno nuovo dalla IDW Publishing[2][3].

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Sonic the Hedgehog Spinball e Sonic X-treme.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Lo show debuttò in nona posizione tra i programmi più visti del periodo, con oltre 4.8 ascolti.[4] In termini di critica, ha ottenuto un voto di 7.1/10 su IMDb e un 8.3 su TV.com. Il sito web Eurogamer criticò il personaggio di Antonie poiché considerato uno stereotipo, mentre IGN definì lo show un "So bad, it's so good"[5]. Tuttavia, Doug Walker nella propria webserie Nostalgia Critic lo ha ritenuto un grande show, lodandone i personaggi e la trama.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Animazione Portale Animazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animazione