Son de Fierro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Son de Fierro
LogoSonDeFierro.jpg
Logo della serie televisiva
PaeseArgentina
Anno2007-2008
Formatoserial TV
Generetelenovela
Stagioni1 Modifica su Wikidata
Puntate252 Modifica su Wikidata
Durata60 min.
Lingua originalespagnolo
Crediti
RegiaJorge Nisco e Rodolfo Antúnez
SceneggiaturaRicardo Rodríguez e Marcela Guerty
Interpreti e personaggi
ProduttorePol-ka
Prima visione
Dall'8 gennaio 2007
Al6 febbraio 2008
Rete televisivaCanal 13

Son de Fierro è una commedia televisiva argentina prodotta da Pol-ka e trasmessa dall'8 gennaio 2007 al 6 febbraio 2008 su Canal 13. La serie ha raggiunto un buon rating, l'ultimo episodio ha avuto una punta massima di 35.2[1].

Sono stati creati due adattamenti, uno in Messico, dal titolo Alma de hierro[2] e una in Grecia dal titolo Οι ατρόμητοι.[3]

La serie e gli attori che la interpretano hanno ricevuto dei premi o delle nomination. La commedia ha ricevuto una nomination al Premio Clarín e al Premio Martín Fierro 2007. Anche María Valenzuela (sia nel 2007 che nel 2008[4]), Osvaldo Laport, Mario Pasik e Dora Baret l'hanno ricevuta.[5]

L'attrice Mónica Antonopulos lasciò la serie per lavorare ad un altro progetto e fu sostituita da Isabel Macedo[6]. Gli attori Felipe Colombo e Camila Bordonaba avendo un contratto con Cris Morena non potevano cantare altrove, oltre alla band di cui facevano parte cioè gli Erreway. Camila dovette lasciare lo sceneggiato, anche se verso la fine il personaggio della Bordonaba fu ripreso da lei stessa.[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Son de Fierro llegó a su fin, eltrecetv.com.ar. URL consultato il 9 agosto 2012.
  2. ^ (ES) Telenovela Alma de hierro: segundo refrito de Televisa en lo que va de año, todotnv.com. URL consultato il 9 agosto 2012.
  3. ^ (EL) Οι Ατρόμητοι έρχονται στον Alpha, nooz.gr. URL consultato il 9 agosto 2012.
  4. ^ (EN) María Valenzuela, IMDb.com. URL consultato il 9 agosto 2012.
  5. ^ (ES) Ganadores de los premios Martin Fierro 2007, extremista.com.ar. URL consultato il 9 agosto 2012.
  6. ^ (ES) Isabel Macedo, infobiografias.com. URL consultato il 9 agosto 2012.
  7. ^ (ES) Colombo y Bordonaba no pueden cantar en ningún lado, primiciasya.com. URL consultato il 30 maggio 2007 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2007).