Somewhere (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Somewhere
Somewhere film.jpg
Stephen Dorff e Elle Fanning in una scena del film
Titolo originale Somewhere
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2010
Durata 98 min
Rapporto 1,85:1
Genere commedia, drammatico
Regia Sofia Coppola
Soggetto Sofia Coppola
Sceneggiatura Sofia Coppola
Produttore G. Mac Brown, Roman Coppola, Sofia Coppola
Produttore esecutivo Francis Ford Coppola, Paul Rassam, Fred Roos
Casa di produzione American Zoetrope
Distribuzione (Italia) Medusa Film
Fotografia Harris Savides
Montaggio Sarah Flack
Musiche Phoenix
Scenografia Anne Ross
Costumi Stacey Battat
Trucco Darlene Jacobs
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Somewhere è un film drammatico statunitense del 2010 scritto e diretto da Sofia Coppola, interpretato da Stephen Dorff.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Johnny Marco è una famosa star del cinema americano che vive nel leggendario Chateau Marmont. Le sue giornate sono occupate da alcol, donne, macchine veloci e folle di fan. Rinchiuso nel mondo artificiale dello spettacolo Johnny perde il contatto con la realtà fino a quando non si trova a doversi prendere cura della figlia undicenne Cleo. Col passare dei giorni Johnny si renderà conto che esiste anche un'altra vita oltre a quella della star, e alla fine al momento di doversi separare da Cleo dovrà affrontare la solitudine.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film hanno avuto inizio a Los Angeles nel giugno 2009. Nel cast compaiono vari personaggi dello spettacolo italiano come Nino Frassica, Valeria Marini, Laura Chiatti, Simona Ventura e Giorgia Surina. Il film è ispirato alla vita della stessa Coppola e alla sua giovinezza come figlia di Francis Ford Coppola. Il film si ispira anche a Toby Dammit di Federico Fellini e a Paper Moon - Luna di carta di Peter Bogdanovich. La colonna sonora per il film è stata composta dai Phoenix, band francese il cui cantante è il marito della stessa regista.

Sofia Coppola ha dichiarato: "Le lenti che abbiamo usato per girare Somewhere, sono le stesse che mio padre ha utilizzato per Rusty il selvaggio nel 1983. Sono lenti Zeiss che hanno una qualità più tenue; l'HD ci ha abituati all'assoluta nitidezza, ma in questo caso volevo ottenere una sensazione più romantica."

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale italiane il 3 settembre dello stesso anno; la distribuzione americana è avvenuta il 22 dicembre.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il film ha incassato € 2.031.000.[senza fonte]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora di Somewhere è meno caratteristica di quelle di altri film della Coppola. In Marie Antoinette, ad esempio, era stata scelta una colonna sonora principalmente anni ottanta, che dava al film un tocco da icona pop[non chiaro]. Quella de Il giardino delle vergini suicide era completamente composta dagli Air appositamente per il film.

Solo un brano è stato composto dai Phoenix (Love like a Sunset) ma pubblicato molto prima del film. Il contributo principale dei Phoenix rispetto alla colonna sonora è stato la produzione.

  1. Love Like a Sunset Part I - Phoenix
  2. Ghandi Fix - William Storkson
  3. My Hero - Foo Fighters (Suonata durante uno spogliarello delle Gemelle)
  4. So Lonely - The Police (Suonata con "Guitar Hero")
  5. 1 Thing - Amerie (Suonata durante uno spogliarello delle Gemelle)
  6. 20th Century Boy - T. Rex
  7. Cool - Gwen Stefani (La canzone di sottofondo al numero di pattinaggio di Cleo)
  8. Che si fa - Paolo Jannacci (Cantata da Valeria Marini durante il Telegatto)
  9. Teddy Bear - Romulo
  10. Love Theme From Kiss - Kiss (Suonata con Guitar Hero)
  11. I'll Try Anything Once - The Strokes (Nel film la canzone è sull'i-Pod di Cleo. Fa da sottofondo all'ultimo giorno dei due allo Chaueaux-Marmont.)
  12. Look - Sebastian Tellier
  13. Smoke Gets in Your Eyes - Bryan Ferry (Ultima canzone dei titoli di coda)
  14. Massage Music - William Storkson
  15. Love Like A Sunset Part II - Phoenix (Durante la scena finale e nei titoli di coda)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema