Solomon Birnbaum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Solomon Asher Birnbaum (in yiddish שלמה בירנבוים?; Vienna, 24 dicembre 1891Toronto, 28 dicembre 1989) è stato un linguista austriaco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Birnbaum (1891-1989), nato a Vienna, era il figlio maggiore di Nathan Birnbaum e Rosa Korngut. Fu un ebreo austriaco di origine galiziana.

Solomon Birnbaum prestò servizio nella prima guerra mondiale nell'esercito austro-ungarico, studiò e conseguì il dottorato presso l'Università di Würzburg,[1] specializzandosi in lingue asiatiche.[2] Dal 1922 al 1933, occupò la prima cattedra come insegnante di lingua yiddish in tutto il mondo presso l'Università di Amburgo.[2] Dopo la nascita del partito nazista in Germania, nel 1933 Birnbaum emigrò in Gran Bretagna con sua moglie, Irene Grünwald, e i suoi figli, nel 1933.

Dal 1936 al 1957, Birnbaum fu docente di paleografia ed epigrafia ebraica presso la Scuola di studi orientali e africani dell'Università di Londra; contemporaneamente insegnò yiddish presso la Scuola di Studi slavi ed est europei nella medesima università, dal 1939 al 1958.[2] Durante la seconda guerra mondiale, Birnbaum lavorò in posta per le autorità britanniche. Nel 1970, emigrò a Toronto, in Canada.

Solomon Birnbaum era il padre di Jacob Birnbaum, che, dopo la sua emigrazione a New York nel 1963, contribuì a fondare il movimento ebraico sovietico.[2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Praktische Grammatik der jiddischen Sprache, Vienna and Leipzig, 1918; Grammatik der jiddischen Sprache, Hamburg: editions 1966, 1979, 1984, 1988
  • Leben und Worte des Balschemm, 1920
  • Das hebräische und aramäische Element in der jiddischen Sprache, 1921
  • "Die jiddische Sprache," in: Germanisch-Romanische Monatsschrift (1923)
  • "Die Umschrift des Jiddischen," in: Teuthonista (1933)
  • "The Age of the Yiddish Language," in: Transactions of the Philological Society, London (1939)
  • "Jewish Languages," in: Essays in Honour of the Very Rev. Dr. J.H. Hertz, London, 1942
  • Yiddish Phrase Book, pubblicato da The Linguaphone Institute for The Jewish Committee for Relief Abroad, London, 1945
  • "The Cultural Structure of East Ashkenazic Jewry," in: The Slavonic and East European Review, London (1946)
  • "The Verb in the Bukharic Language of Samarkand," in: Archivum Linguisticum, 2 (1950/51)
  • "How Old are the Cave Manuscripts?" in: Vetus Testamentum (1951)
  • The Hebrew Scripts, 2 vols., Leiden, 1954–57, 1971
  • Die jiddische Sprache, Hamburg 1974, 1986, 1997
  • Yiddish – A Survey and a Grammar, Toronto, 1979
  • "Zur Geschichte der u-Laute im Jiddischen," in: Zeitschrift für Deutsche Philologie (1981)
  • Yiddish, A Survey and a Grammar, 2ª edizione, con saggi aggiuntivi di David Birnbaum, Eleazar Birnbaum, Kalman Weiser, Jean Baumgarten. Toronto, 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Birnbaum, Salomo (Solomon Asher Birnbaum)" (2002). In: Handbuch österreichischer Autorinnen und Autoren jüdischer Herkunft, 18. bis 20. Jahrhundert. Ed. Österreichische Nationalbiblithek, Vienna. Vol. 1, A-I. Munich: Saur. p. 126.
  2. ^ a b c d "Birnbaum, Solomon Asher" (2007). Encyclopaedia Judaica. 2nd ed. Vol. 3. Detroit: Macmillan Reference USA. p. 716.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN109405667 · ISNI (EN0000 0001 0933 1357 · BAV 495/15567 · LCCN (ENn84189566 · GND (DE118851772 · BNF (FRcb13319845n (data) · J9U (ENHE987007258722705171 · WorldCat Identities (ENlccn-n84189566