Sofidel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sofidel S.p.A.
Logo
Stato Italia Italia
Forma societaria Società per azioni
Fondazione 1966
Fondata da
  • Emi Stefani
  • Giuseppe Lazzareschi
Sede principale Porcari
Persone chiave
  • Emi Stefani Presidente
  • Luigi Lazzareschi CEO
Settore cartario
Prodotti Prodotti in carta tissue
Fatturato 1842 milioni € (2016)
Dipendenti Oltre 5.500 (2016)
Sito web

Sofidel è una società privata a capitale italiano, produttrice di carta per uso igienico e domestico. Il Gruppo è in attività dal 1966, anno di costituzione della cartiera Stefani & Lazzareschi. È proprietario di più di 15 marchi, tra cui Regina, Softis, Le Trèfle e Sopalin[1].

Profilo[modifica | modifica wikitesto]

Di proprietà delle famiglie Stefani e Lazzareschi è stata fondata nel 1966; nel 2016 ha società presenti in 13 Paesi, oltre 5.500 dipendenti e un fatturato consolidato di 1.842 milioni di euro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1966 Emi Stefani e Giuseppe Lazzareschi aprono la prima cartiera, Stefani & Lazzareschi, a Pracando (Villa Basilica), zona con una lunga storia nella produzione della carta[2][3].

Nel 1969 nasce la seconda cartiera, Fine Paper, a Porcari (Lucca), area della piana lucchese particolarmente ricca di acqua, risorsa fondamentale per il processo produttivo[4].

Nel corso degli anni '70 il consumo della carta per uso igienico e domestico va rapidamente aumentando e l'azienda in pochi anni si afferma sul mercato italiano.[5]

Le attività della cartiera si espandono anche verso gli impianti di trasformazione, quelli in cui la carta, tagliata e piegata, diventa prodotto finito. Nel 1972 viene costituita Soffass e nel 1979 Delicarta. Nel 1987 viene lanciato da Soffass il brand Regina.

Nel 1988 nasce Sofidel, con l'obiettivo di fornire servizi; l'acronimo nasce dall'unione delle aziende So (Soffass), Fi (Fine Paper), Del (Delicarta). Nel 1994 inizia la costruzione di Delipapier s.a.s a Nancy. Nel 1997 nasce Papernet a Porcari (Lucca), attiva sul mercato Horeca (Hotellerie-Restaurant-Café).

2000-2009

Attraverso costituzioni o acquisizioni di società il gruppo negli anni 2000 prosegue il processo di crescita e internazionalizzazione: in Polonia con Delitissue (2000), in Italia con Fibrocellulosa (2000), Cartiera di Monfalcone (2002) e Imbalpaper (2003), in Gran Bretagna con Intertissue (2003), in Germania con Delipapier GmbH e Delisoft (2003), in Spagna con Ibertissue (2003), in Turchia con Sofidel Kagit (2004), in Francia con lo stabilimento di Buxeuil nel dipartimento della Vienne (2006), in Germania con le società del Gruppo Werra (2007), in Grecia con Papyros a Katerini (Salonicco) (2009).

Vengono anche acquisiti il marchio tedesco Softis (2008) e i marchi francesi Le Trèfle e Sopalin (2009). In questo periodo, inoltre, Sofidel diventa partner del programma internazionale del WWF Climate Savers[6] (2008).

2010-2016

Nel 2010 nasce, in Croazia, Sofidel Papir e vengono acquisite, in Romania, Comceh S.A e, in Gran Bretagna, LPC Group (rinominata Sofidel UK), con sede a Leicester e fabbriche in GB, Svezia, Belgio e Francia. Sofidel diventa così il secondo produttore europeo del mercato tissue[7]. Nello stesso anno aderisce alla Fondazione Sodalitas[8] e all'United Nation Global Compact[9], aderendo a progetti di sostenibilità ambientale.

Nel 2012 Sofidel si espande nel mercato statunitense[10] acquisendo Cellynne (rinominata Sofidel America)[11] e supera la capacità produttiva di 1.000.000 di tonnellate, attivando un impianto in Florida, uno nel Winsconsin e un altro in Nevada[12].

Nel dicembre 2012 viene avviata la collaborazione con la Fondazione Telethon[13] e nel marzo 2013 con Cospe per un progetto sociale e ambientale in Senegal[14]. Nell'aprile 2013 Sofidel acquisisce altri marchi: Thirst Pocket, Kitten Soft, Inversoft e Nouvelle Soft (GB e ROI)[15] e lo stabilimento di Horwich, in Gran Bretagna.

Nel 2014 viene aperto un nuovo impianto di trasformazione in Oklahoma (Tulsa) e potenziato quello in Nevada. Nel 2015 Sofidel acquisisce la società Green Bay Converting Inc., un impianto di trasformazione in Wisconsin (Green Bay) e un fabbricato in Mississippi (Hattiesburg). Contemporaneamente il Gruppo attiva un nuovo investimento greenfield in Ohio (Circleville) e vengono aperti nuovi uffici in Pennsylvania (Philadelphia).

Nel 2016 il Gruppo ha celebrato i suoi primi 50 anni di attività, coronati da alcuni importanti riconoscimenti pubblici, fra i quali una menzione da parte del Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama, nel corso di un evento dedicato agli investimenti esteri negli Stati Uniti[16].

Nel 2017 Sofidel è presente in 7 Stati con una capacità produttiva di 200mila tonnellate[17][18].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende