Società Sportiva Portorecanati Associazione Sportiva Dilettantistica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
S.S. Portorecanati A.S.D.
Calcio Football pictogram.svg
Arancioni, Portorecanatesi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Black frame and Orange HEX-FF8040.svg Arancione, blu
Dati societari
Città Porto Recanati
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato eccellenza
Fondazione 1919
Presidente Italia Fausto Pigini
Allenatore Italia Luca Pavoni
Stadio Comunale Vincenzo Monaldi
(1 000[1] posti)
Sito web www.ssportorecanati.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

La Società Sportiva Portorecanati Associazione Sportiva Dilettantistica, meglio conosciuta come Portorecanati, è una società calcistica italiana con sede nella città di Porto Recanati, in Provincia di Macerata. Fondato nel 1919, il club annovera due partecipazioni in Serie C e attualmente è stata promossa in Eccellenza dove militerà nella stagione 2018/2019. I colori sociali sono l'arancione e il nero, e disputa le gare interne allo Stadio Comunale Vincenzo Monaldi.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società fu fondata nel 1919 con il nome di Polisportiva Adriatica[2] poiché promuoveva anche altri sport oltre il calcio, come ad esempio tennis, nuoto e pugilato[senza fonte]. In breve approda in Terza Divisione[2], campionato del terzo livello calcistico italiano organizzato a suddivisione regionale, mentre nel 1942 vince il girone di Prima Divisione marchigiana ottenendo per la prima volta la promozione in Serie C[senza fonte]. Disputa il campionato di Serie C 1945-1946 e, nonostante si ritrova ad affrontare squadre come il Perugia e l'Ascoli[2], riesce ad arrivare al terzo posto, miglior risultato sportivo del club di sempre. A causa della riforma dei campionati di Serie C però, la squadra giocò gli anni successivi nel campionato di Prima Divisione regionale, passando poi nel 1952 a quello di Promozione[2]. In questo periodo giocarono con la maglia del Portorecanati Beniamino Di Giacomo, Luciano Panetti, Fabio Ballarini e Neno Orlandoni, tra i quali Panetti in seguito ricoprì anche ruoli nella società arancione[2].

Nel 1964 la squadra giovanile portorecanatese, chiamata "L'Adriatica", vince il titolo di Campione d'Italia di categoria[3] a Rimini in finale contro il C.O.S. di Latina[4]. Il vivaio non passò inosservato alla dirigenza dell'Inter, che acquisisce il diritto a rilevare tre elementi all'anno dalle formazioni giovanili[3].

Nella stagione 1966-67 la squadra portorecanatese vince il campionato di Promozione sotto la guida proprio di Luciano Panetti, nelle vesti di allenatore[4]. Dopo due stagioni disputate in Serie D, nel 1968 retrocede nuovamente in Promozione[4] in cui resterà fino al 1976 (con una piccola parentesi in Prima Categoria nel 1974) per poi precipitare in campionati minori. Dal 2003 il Portorecanati abbandona il vecchio campo sportivo Nazario Sauro, ristrutturato a parcheggio, per disputare le partite casalinghe nel nuovo stadio comunale intitolato a "Vincenzo Monaldi", ricordato come il vero maestro del calcio portorecanatese. Nel 2008 assume la carica di presidente Arturo Maresca, e l'anno successivo la squadra riesce a tornare nel campionato di Promozione con 6 giornate d'anticipo[5], trenta anni dopo dall'ultima apparizione. Dalla stagione 2012-2013 il presidente societario diventa Fausto Pigini[6], e al suo primo anno alla guida, la squadra viene ripescata in Eccellenza Marche, massimo campionato regionale, dopo aver perso la finale interregione col Vismara. La squadra però riesce a disputare il massimo campionato regionale solo per due anni, retrocedendo in Promozione al termine della stagione 2014-15 che termina all'ultimo posto in classifica.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della S.S. Portorecanati A.S.D.
  • 1919 - Fondazione della Polisportiva Adriatica.
  • 1919-1927 - Attività calcistiche locali.
  • 1927-1928 - 3° nel girone B della Terza Divisione Marche.
  • 1928-1929 - 8° nella Terza Divisione Marche.
  • 1929-1930 - 2° nella Terza Divisione Marche.
  • 1930-1931 - 2° nel girone A della Terza Divisione Marche, 3° nel girone finale.
  • 1931-1932 - 3° nella Terza Divisione Marche.
  • 1932-1933 - ?° nel girone B della Terza Divisione Marche. Promossa in Seconda Divisione.
  • 1933-1934 - si ritira prima dell'inizio del campionato.
  • 1934-1935 - ?° nella Seconda Divisione Marche.
  • 1935-1938 - ... Cambia denominazione in Polisportiva Dop. Riuniti.
  • 1938-1939 - ?° nel girone C della Seconda Divisione Marche.
  • 1939-1940 - ?° nella Prima Divisione Marche.
  • 1940-1942 - ...
  • 1942-1943 - 2° nel girone B della Prima Divisione Marche, 1° nelle finali regionali. Promossa in Serie C.
  • 1943-1945 - Attività sospese per cause belliche.
  • 1945 - Cambia denominazione in Società Sportiva Portorecanati.
  • 1945-1946 - 3° nel girone B della Lega Centro-Sud della Serie C.
  • 1946-1947 - 11° nel girone F della Lega Interregionale Centro della Serie C. Rinuncia alla Serie C.
  • 1947-1948 - ?° nel girone C della Prima Divisione Marche.
  • 1948-1949 - 5° nel girone B della Prima Divisione Marche.
  • 1949-1950 - ?° nel girone B della Prima Divisione Marche.
  • 1950-1951 - ?° nel girone B della Prima Divisione Marche.
  • 1951-1952 - 1° nella Prima Divisione Marche. Ammesso in Promozione.
  • 1952-1953 - 2° in Promozione Marche.
  • 1953-1954 - 2° in Promozione Marche.
  • 1954-1955 - 8° in Promozione Marche.
  • 1955-1956 - 10° in Promozione Marche.
  • 1956-1957 - 8° in Promozione Marche. Ammesso nel Campionato Dilettanti.
  • 1957-1958 - 7° nel Campionato Dilettanti Marche.
  • 1958-1959 - 4° nel Campionato Dilettanti Marche. Ammesso in Prima Categoria.
  • 1959-1960 - 3° nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1960-1961 - ?° nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1961-1962 - ?° nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1962-1963 - ?° nel girone A della Prima Categoria Marche.
  • 1963-1964 - ?° nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1964-1965 - ?° nel girone B della Prima Categoria Marche.
  • 1965-1966 - 1° nel girone A della Prima Categoria Marche. Promosso in Serie D.
  • 1966-1967 - 9° nel girone E della Serie D.
  • 1967-1968 - 16° nel girone D della Serie D. Retrocesso in Prima Categoria dopo aver perso gli spareggi salvezza con il Fabriano ed il Progresso Castelmaggiore.
  • 1968-1969 - 2° nel girone B della Prima Categoria Marche. Ammesso in Promozione.
  • 1969-1970 - 7° nella Promozione Marche.
  • 1970-1971 - 12° nella Promozione Marche.
  • 1971-1972 - 10° nella Promozione Marche.
  • 1972-1973 - 15° nella Promozione Marche. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1973-1974 - ?° in Prima Categoria Marche. Promosso in Promozione.
  • 1974-1975 - 14° nella Promozione Marche.
  • 1975-1976 - 14° nella Promozione Marche. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1976-1977 - ?° in Prima Categoria Marche.
  • 1977-1978 - ?° in Prima Categoria Marche.
  • 1978-1979 - ?° in Prima Categoria Marche.
  • 1979-1980 - 15° nel girone B della Promozione Marche.
  • 1980-1981 - 16° nel girone B della Promozione Marche. Retrocesso.
  • 1981-1982 - ?° in Prima Categoria Marche.
  • 1982-1983 - 2° nel girone C della Prima Categoria Marche.
  • 1983-1984 - 14° nel girone C della Prima Categoria Marche.
  • 1984-1985 - 8° nel girone C della Prima Categoria Marche.
  • 1985-1986 - 14° nel girone C della Prima Categoria Marche. Retrocesso in Seconda Categoria.
  • 1986-1987 - 3° nel girone F della Seconda Categoria Marche.
  • 1987-1988 - 1° nel girone F della Seconda Categoria Marche. Promosso in Prima Categoria.
  • 1988-1989 - 10° nel girone C della Prima Categoria Marche.
  • 1989-1990 - 4° nel girone C della Prima Categoria Marche.
  • 1990-1991 - 9° nel girone C della Prima Categoria Marche.
  • 1991-1992 - 3° nel girone C della Prima Categoria Marche.
  • 1992-1993 - ?° nel girone C della Prima Categoria Marche.
  • 1993-1994 - ?° in Prima Categoria Marche.
  • 1994-1995 - ?° in Prima Categoria Marche.
  • 1995-1996 - ?° in Prima Categoria Marche.
  • 1996-1997 - 5° in Prima Categoria Marche.
  • 1997-1998 - 8° in Prima Categoria Marche.
  • 1998-1999 - 12° in Prima Categoria Marche.
  • 1999-2000 - ?° in Prima Categoria Marche.
  • 2000-2001 - 14° in Prima Categoria Marche. Retrocesso in Seconda Categoria.
  • 2001-2002 - 5° in Seconda Categoria Marche.
  • 2002-2003 - 2° nel girone E della Seconda Categoria Marche, perde la finale playoff con il Bagnolo Recanati.
  • 2003-2004 - 6° nel girone F della Seconda Categoria Marche.
  • 2004 - Cambia denominazione in Società Sportiva Portorecanati Associazione Sportiva Dilettantistica.[7]
  • 2004-2005 - 3° nel girone E della Seconda Categoria Marche, perde la semifinale playoff con il Sarnano.
  • 2005-2006 - 1° nel girone E della Seconda Categoria Marche. Promosso in Prima Categoria.
  • 2006-2007 - 5° nel girone C della Prima Categoria Marche, perde la semifinale playoff con il Montefano.
  • 2007-2008 - 8° nel girone C della Prima Categoria Marche.
  • 2008-2009 - 5° nel girone C della Prima Categoria Marche, perde la semifinale playoff con il Matelica.
  • 2009-2010 - 1° nel girone C della Prima Categoria Marche. Promosso in Promozione.
  • 2010-2011 - 3° nel girone B della Promozione Marche, perde la finale play-off con il Potenza Picena dopo aver vinto la semifinale con il Porto Sant'Elpidio.
  • 2011-2012 - 7° nel girone B della Promozione Marche.
  • 2012-2013 - 2° nel girone B della Promozione Marche, vince i play-off del girone ma perde la finale intergirone con il Vismara. Ripescato in Eccellenza Marche.
  • 2013-2014 - 9° in Eccellenza Marche.
  • 2014-2015 - 16° in Eccellenza Marche. Retrocesso in Promozione.
  • 2015-2016 - 8° nel girone B della Promozione Marche.
  • 2016-2017 - 11° nel girone B della Promozione Marche.
  • 2017-2018 - 1° nel girone A della Promozione Marche. Promosso in Eccellenza.
  • 2018-2019 - 17° in Eccellenza Marche. Retrocesso in Promozione.

Colori e simboli[modifica | modifica wikitesto]

Colori[modifica | modifica wikitesto]

La società nacque nel 1919 con i colori arancione e blu, richiamando i colori dello stemma della città, ma dalla ripresa delle attività calcistiche dopo la seconda guerra mondiale sostituì il blu con il nero, sfoggiando divise arancioni con dettagli neri.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2003 la squadra disputava i suoi incontri interni allo stadio "Nazario Sauro".[senza fonte] Dopo la sua demolizione, il Portorecanati gioca le partite casalinghe allo stadio comunale "Vincenzo Monaldi", con capienza di 1 000 posti e costituito da un campo da gioco in erba di misure 105 x 65 m.

Settore giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1964, la squadra giovanile portorecanatese, chiamata "L'Adriatica", vince il titolo di Campione d'Italia di categoria[3] al Romeo Neri di Rimini in finale contro il C.O.S. di Latina[4]. Il vivaio non passa inosservato alla dirigenza dell'Inter, che acquisisce il diritto di rilevare tre elementi all'anno dalle formazioni giovanili[3].

Di seguito una lista dei calciatori che hanno militano nel settore giovanile arancione ed hanno esordito in serie A e serie B:

Allenatori e presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori
  • 1919-1965: ...
  • 1965-1967: Italia Luciano Panetti
  • 1967-1968: Italia Carlo Ballarini e Italia Antonio Piangerelli[4]
  • 1968-1969: Italia Giovanni Moroni[4]
  • 1969-1973: ...
  • 1973-1974: Italia Vincenzo Monaldi
  • 1974-1999: ...
  • 1999-2001: Italia Francesco Moriconi
  • 2001-2002: Italia Giuseppe Lorenzini
  • 2002-2004: Italia Andrea Michelini
  • 2004-2007: Italia Claudio Giri
  • 2007-2008: Italia Claudio Giri
    Italia Paolo Esposto
  • 2008-2009: Italia Francesco Ferri
    Italia Roberto Rossini
  • 2009-2011: Italia Massimo Busilacchi
  • 2011-2012: Italia Francesco Cantatore
    Italia Damiano Morra
    Italia Matteo Possanzini
  • 2012-2014: Italia Matteo Possanzini
  • 2014-2015: Italia Andrea Tubaldi
    Italia Luca Manisera
  • 2015-2016: Italia Giacomo Piangerelli
    Italia Marco Michettoni
    Italia Andrea Mazzaferro
  • 2016-2017: Italia Andrea Mazzaferro
  • 2017-2019: Italia Matteo Possanzini
  • 2019-: Italia Luca Pavoni
Presidenti
  • 1919-???? ...
  •  ????-????: Italia Leonello Leonardi[4]
  • 2000-2002: Italia Giovanni Pierini
  • 2002-2008: Italia Giuseppe Camilletti
  • 2008-2012: Italia Arturo Maresca
  • 2012-oggi: Italia Fausto Pigini

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1942-1943 (girone finale), 1951-1952
2017-2018 (girone A)
1965-1966 (girone B), 2009-2010
2005-2006

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

  • Scudetto.svg Campionato italiano giovanile: 1
1964

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo posto: 1952-1953, 1953-1954, 2013-2014
Secondo posto: 1942-1943 (girone B)

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 2 1945-1946 1946-1947 2
Serie D 2 1966-1967 1967-1968 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gli scudetti delle squadre di calcio italiane, su scudettitalia.altervista.org. URL consultato il 17 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 18 settembre 2015).
  2. ^ a b c d e Storia, su marcheingol.it. URL consultato il 14 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2014).
  3. ^ a b c d Premio alla carriera, su portorecanatesi.it. URL consultato il 14 agosto 2015.
  4. ^ a b c d e f g "I miei primi... 90 anni", su ssportorecanati.it. URL consultato il 14 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  5. ^ Portorecanati in Promozione, su cronachemaceratesi.it. URL consultato il 15 maggio 2014.
  6. ^ Portorecanati, tempo di novità: Fausto Pigini nuovo presidente, su marcheingol.it. URL consultato il 15 maggio 2014.
  7. ^ CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE (PDF), http://www.figc.it/, 2004. URL consultato il 12 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2016).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Storia, su marcheingol.it. URL consultato il 14 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2014).
  • Sito ufficiale, su ssportorecanati.it. URL consultato il 15 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2014).