Società Sportiva Dilettantistica San Bernardo Luserna Calcio Femminile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
SSD San Bernardo Luserna CF
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco e Blu2.svg Bianco, blu
Dati societari
Città Luserna San Giovanni
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie C
Fondazione 2010
Presidente Italia Cosimo Ippolito
Allenatore Italia Davide Cantone
Stadio Centro Sportivo "Don Mosso", Campo 2 (sintetico), Venaria Reale
( posti)
Sito web www.lusernacalciofemminile.it/
Palmarès
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Dati aggiornati al 9 settembre 2017
Si invita a seguire il modello di voce

La Società Sportiva Dilettantistica San Bernardo Luserna Calcio Femminile, indicata anche come San Bernardo Luserna Calcio per ragioni di sponsorizzazione o più semplicemente come Luserna, è una società sportiva dilettantistica a responsabilità limitata italiana di calcio femminile dilettantistico con sede a Luserna San Giovanni, già sezione femminile dell'omonimo club. Milita in Serie B, seconda serie del campionato italiano di calcio femminile. Ha disputato due campionati consecutivi in Serie A.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 la dirigenza dell'U.S.D. Luserna Calcio decide di creare una sezione di calcio femminile da affiancare all'attività del tradizionale calcio maschile per soddisfare le prospettive di atlete ed appassionati nel promuovere questo sport nel territorio.

L'iscrizione della squadra al campionato di Serie D organizzato dalla sezione piemontese della Lega Nazionale Dilettanti (LND) avviene per la stagione 2010-2011, attingendo a gran parte della rosa del Settimo, società che pur avendo vinto la stagione precedente di Serie C regionale non riuscì ad evitare lo scioglimento. La squadra, guidata dal capitano Carofalo, riesce alla sua prima stagione ad agguantare la promozione in Serie C conquistando anche la Coppa Piemonte.

Per la stagione 2011-2012 la squadra è affidata al mister Elisa Miniati, ex Serie A con presenze in Nazionale, confermandosi squadra competitiva ottenendo un buon terzo posto in campionato e un secondo posto in Coppa Piemonte.

Le prestazioni offerte dall'organico convincono al società a investire in un consolidamento della squadra, inserendo per la stagione entrante alcuni acquisti di atlete provenienti da categorie superiori e avviando il settore giovanile femminile con una formazione Under-19 che oltre a partecipare al Campionato Primavera è iscritta alla Serie D regionale in qualità di "fuori classifica". La stagione 2012-2013 vede la prima squadra inizialmente affidata al tecnico Ezio D'Herin, sostituito in panchina dall'ex giocatrice Elena Piano dopo qualche giornata, la quale, coadiuvata da Chelo Tomasin e dalla ex Azzurra Tatiana Zorri, riesce a bissare il terzo posto della stagione precedente e a raggiungere le semifinali della Coppa Piemonte.

Nell'estate 2013 la direzione, convinta della bontà del proprio organico, grazie alla riforma del campionato italiano di calcio femminile decide di inoltrare richiesta di ripescaggio per l'iscrizione alla stagione 2013-2014 alla Serie B, ridivenuta secondo livello dopo la soppressione dell'A2. Ottenuta l'iscrizione al Girone A, la squadra, affidata a Tatiana Zorri, affronta una stagione sempre nelle posizioni di vertice, rimanendo in prima posizione per gran parte del girone di ritorno fino alla penultima giornata, vedendo sfumare la promozione per il superamento del Cuneo San Rocco il 4 maggio 2014, alla tredicesima ed ultima giornata di ritorno, nella partita vinta dalle biancorosse in casa per 1 a 0.

La stagione 2014-2015 si ripropone su alti livelli, dove l'unica società in grado di competerle è l'Alba già protagonista della passata stagione. Al termine del campionato l'impresa stavolta riesce, conquistando la prima posizione con 69 punti, 4 in più dell'inseguitrice Alba, con 22 vittorie, 3 pareggi ed una sola sconfitta su 26 incontri disputati, ed un ruolino di 92 reti realizzate, 27 delle quali dal bomber Erika Moretti, e 15 subite.[1]

Durante l'estate, sotto la spinta dello sviluppo del calcio femminile in Italia voluta dalla FIGC, viene annunciata una collaborazione tra la Juventus Football Club e il Luserna per la gestione di una formazione Under-12 da parte della società bianconera.[2] Viene inoltre annunciata il cambio societario da associazione sportiva dilettantistica a società sportiva dilettantistica a responsabilità limitata integrando nella ragione sociale il marchio dello sponsor principale, l'acqua minerale San Bernardo controllata dal gruppo Sanpellegrino.

Dalla stagione 2016-2017 la società comunica che le partite interne si giocheranno al Campo 2, in sintetico, del Centro Sportivo "Don Mosso" di Venaria Reale[3].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della S.S.D. San Bernardo Luserna C.F.
  • 2010 - Fondazione dell'U.S.D. Luserna Calcio Femminile.
  • 2010-2011 - 1º in Serie D Piemonte. Promosso in Serie C.
  • 2011-2012 - 3º in Serie C Piemonte.
  • 2012-2013 - 3º in Serie C Piemonte. Ripescata in Serie B.
  • 2013-2014 - 2º nel girone A della Serie B.
Primo turno in Coppa Italia.
Primo turno in Coppa Italia.
  • 2015 - Cambio di denominazione in S.S.D. San Bernardo Luserna C.F..
  • 2015-2016 - 8º in Serie A.
Ottavi di finale in Coppa Italia.
Secondo turno in Coppa Italia.
  • 2017-2018 - 11º nel girone A della Serie B. Retrocesso in Serie C.
Secondo turno in Coppa Italia.
  • 2018-2019 - 10º nel girone A della Serie C.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2014-2015

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2016-2017[modifica | modifica wikitesto]

Rosa della stagione 2016-2017 aggiornata al 12 settembre 2016.

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Federica Russo
2 Italia D Stefania Favole
3 Italia D Sara Tosetto
4 Italia D Dalila Joly
5 Italia D Alice Greppi
6 Italia D Giorgia Tudisco
8 Italia C Silvia Vivirito
9 Italia A Raffaella Barbieri
10 Italia C Annalisa Favole
11 Italia D Benedetta Mazzucchetti
N. Ruolo Giocatore
13 Italia D Carlotta Ippolito
15 Italia C Valentina Puglisi
17 Italia A Elena Genovese
18 Italia A Erika Moretti
19 Italia C Sara Massarelli
20 Italia C Silvia Pisano
22 Italia P Chiara Serafino
23 Italia A Romina Pinna
Romania P Patricia Prundeanu

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Staff dell'area amministrativa
  • Presidente: Cosimo Ippolito
  • Direttore Sportivo:
Staff dell'area tecnica
  • Allenatore: Tatiana Zorri
  • Preparatore atletico: Elisa Miniati
  • Preparatore portieri: Rita Caravilla

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Football.it.
  2. ^ Nasce una squadra di calcio femminile bianconera, su juventus.com, 29 luglio 2015.
  3. ^ FIGC- LND: Stagione Sportiva 2016/2017, Comunicato Ufficiale N° 21 del 30/09/2016

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]