Société des Artistes Français

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Société des Artistes Français è l'associazione dei pittori e degli scultori francesi, fondata nel 1881. La sua mostra annuale è chiamata Salon.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quando è stata fondata, la Société comprendeva tutti gli artisti francesi. Il presidente era un pittore e il suo vice uno scultore. Il compito principale della Société è organizzare il Salon, perché il governo francese ha smesso di farlo.

Nel dicembre del 1890 il presidente Bouguereau suggerì che il Salon avrebbe dovuto essere una mostra di artisti giovani, non ancora conosciuti. Ernest Meissonier, Puvis de Chavannes, Auguste Rodin e altri, rifiutarono la proposta e lasciarono l'organizzazione. Velocemente, crearono la loro mostra (Société Nationale des Beaux-Arts nel 1899) a cui diedero nome anche loro "Salon", ufficialmente Salon de la Société Nationale des Beaux–Arts, abbreviato Salon du Champs de Mars. Il Salon originale veniva chiamato invece Salon de Champs-Élysées o semplicemente Salon des artistes français.

La Société esiste a tutt'oggi e organizza ogni anno il "Salon des Artistes Français". L'attuale presidente è Martine Delaleuf.

Presidenti dell'associazione dal 1881[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN149524393 · ISNI (EN0000 0001 0671 8038 · LCCN (ENn50071974 · BNF (FRcb11872566x (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n50071974