Soccer Kid

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Soccer Kid
Soccer Kid.jpg
Sviluppo Krisalis, ReadySoft, Telegames
Pubblicazione Krisalis, Ocean Software
Data di pubblicazione 1993-1994
Genere Piattaforme
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Amiga, 3DO, Super Nintendo, MS-DOS, Game Boy Advance, PlayStation
Supporto 4 Floppy Disk
Fascia di età ESRB: E

Soccer Kid è un videogioco pubblicato nel 1994 per Commodore Amiga, 3DO Interactive Multiplayer e Super Nintendo. La versione per Super Nintendo pubblicata negli Stati Uniti fu ribattezzata The Adventures of Kid Kleets. In seguito il videogioco è stato ripubblicato per Game Boy Advance il 30 settembre 2002 e per PlayStation il 13 dicembre 2003.

Nonostante il titolo suggerisca che si tratti di un videogioco di calcio, si tratta in realtà di un platform game, in cui l'obiettivo è di guidare un piccolo giocatore di calcio attraverso vari livelli, utilizzando il suo pallone come principale oggetto per difendersi o per adempiere ad alcuni scopi. Il giocatore comanda il protagonista e può farlo correre, calciare, spingere, colpire di testa e fare altre azioni per avanzare nei livelli o eliminare i nemici.


Versione Amiga CD32/3DO[modifica | modifica wikitesto]

La versione Amiga CD32/3DO del gioco comincia con Soccer Kid in attesa della Coppa del Mondo, ma il pirata alieno Scab sta analizzando tutti i trofei da aggiungere alla sua collezione e comincia a risucchiare con il raggio della sua navicella spaziale la Coppa del Mondo. Spara il trofeo nello spazio e questo collide con un satellite, infrangendo la coppa del mondo in cinque parti e spetta a Soccer Kid ritrovarli per salvare il campionato mondiale. Cinque i posti in cui la i frammenti della coppa sono finiti: Inghilterra, Italia, Russia, Giappone, USA.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Premendo un pulsante differente nello schermo di selezione, si può cambiare il colore della casacca indossata da Soccer Kid, per rendere il personaggio più vicino alla squadra reale che il giocatore tifa.

La conversione per 3DO presenta un filmato introduttivo con cui viene mostrato passo passo lo sviluppo di alcuni titoli mai rilasciati, eccetto SkyViper, rinominato BladeForce.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi