Sniper: Ghost Warrior

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sniper Ghost Warrior
videogioco
Sniper Ghost Warrior Logo.jpg
PiattaformaXbox 360, Microsoft Windows, PlayStation 3
Data di pubblicazioneXbox 360, Windows[1]

Flags of Canada and the United States.svg 29 giugno 2010
Zona PAL 24 giugno 2010
PlayStation 3[2][3]

Flags of Canada and the United States.svg 5 maggio 2011
Zona PAL 28 aprile 2011
GenereSparatutto in prima persona, stealth
SviluppoCity Interactive
PubblicazioneCity Interactive
Modalità di giocoGiocatore singolo, multiplayer
Periferiche di inputtastiera, joystick, mouse
Motore graficoChrome Engine 4
SupportoBlu-ray Disc, DVD-ROM
Distribuzione digitaleSteam
Fascia di etàESRB: M
Seguito daSniper: Ghost Warrior 2

Sniper: Ghost Warrior, è un videogioco di tipo sparatutto in prima persona a tema stealth prodotto e distribuito dalla City Interactive, uscito il 24 giugno 2010 per Microsoft Windows tramite Steam[4], il 29 giugno 2010 per Xbox 360 e il 28 aprile 2011 per PlayStation 3[5].

Il gioco è basato sul ruolo del cecchino militare: gli sviluppatori hanno infatti notato che l'interesse da parte del pubblico verso questa figura è in aumento in gran parte a causa di trasmissioni su canali come The History Channel o The Military Channel.[6] L'obiettivo del gioco è quello di collaborare con una squadra di tiratori scelti inviati in territorio ostile, nel tentativo di aiutare i ribelli di Isla Trueno, un paese latino-americano fittizio, nella lotta contro una forza militare che ha rovesciato il suo governo in un colpo di stato.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore viene chiamato ad impersonare tre personaggi dai diversi ruoli durante le varie missioni: un cecchino, il sergente Tyler Wells, per operazioni a lungo raggio ed azioni stealth di infiltrazione; un operatore Delta Force, Private Anderson, per operazioni d'assalto e supporto; ed un ribelle messicano, El Trejon, per le missioni che comportano scontri a fuoco diretto.

Una scena del gameplay

La trama principale narra dell'invio di una speciale unità altamente qualificata che viene inviata nel paese immaginario di Isla Trueno, il cui obiettivo è quello di aiutare la forza ribelle contro la milizia ed i suoi capi, che si sono appropriati militarmente del paese tramite un colpo di stato.[7]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Singolo giocatore e multigiocatore online e offline

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Sniper: Ghost Warrior ha ricevuto una valutazione mediocre se non negativa da parte della critica, con un punteggio medio da parte di Metacritic del 54%.

IGN ha dato al gioco il punteggio di 5,5, complimentandosi per la meccanica del puntamento di precisione del gioco, ma criticando il design del gioco e gli scenari incentrati sull'assalto e sulle azioni non stealth.

Gamespot ha anche assegnato a Sniper un punteggio di 5,5, dando opinioni positive sulla grafica del gioco e valutando soddisfacente la bullet-cam del cecchino, ma criticando la difficoltà assurda del gioco in alcune sue parti e l'intelligenza artificiale dei nemici «che va da individui sconsiderati a magici rilevamenti istantanei».

Eurogamer ha dato al gioco il punteggio 2/10, citando problemi di grafica e pessima IA. GameZone ha dato al gioco la valutazione di 4,5/10, dicendo: «La campagna a giocatore singolo è di una lunghezza decente, e c'è anche un multiplayer online (se si può trovare qualcuno con cui giocare). Sfortunatamente, Sniper è un'esperienza piacevole per un numero di persone molto limitato; solo giocatori con estrema pazienza e la passione per fucili da cecchino potrebbero divertirsi».[8]

G4's X-Play ha dato al gioco il punteggio di 2/5, sostenendo che il suo concetto di gioco è interessante. Tuttavia l'IA nemica o è molto bassa o molto elevata, ed anche il gioco ha un certo numero di difetti, alcuni dei quali possono causare la morte al personaggio del giocatore, qualora si manifestino.

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Sniper: Ghost Warrior 2 è uscito il 15 marzo 2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]