Smerillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Smerillo
comune
Smerillo – Stemma Smerillo – Bandiera
Smerillo – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Fermo-Stemma.png Fermo
Amministrazione
SindacoAntonio Vallesi (lista civica) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate43°00′15.7″N 13°26′44.23″E / 43.004361°N 13.445619°E43.004361; 13.445619 (Smerillo)Coordinate: 43°00′15.7″N 13°26′44.23″E / 43.004361°N 13.445619°E43.004361; 13.445619 (Smerillo)
Altitudine806 m s.l.m.
Superficie11,29 km²
Abitanti335[1] (30-11-2019)
Densità29,67 ab./km²
FrazioniCastorano, Ceresola, San Martino al Faggio
Comuni confinantiAmandola, Monte San Martino (MC), Montefalcone Appennino
Altre informazioni
Cod. postale63856
Prefisso0734
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT109039
Cod. catastaleI774
TargaFM
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Cl. climaticazona E, 2 583 GG[2]
Nome abitantismerillesi
Patronosanti Pietro e Paolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Smerillo
Smerillo
Smerillo – Mappa
Posizione del comune di Smerillo nella provincia di Fermo
Sito istituzionale

Smerillo (Smirillu o Smerillu in dialetto fermano[3]) è un comune italiano di 335 abitanti della provincia di Fermo nelle Marche.

Il comune fa parte del circondario amministrativo montano di Amandola della provincia di Fermo, comprendente oltre al capoluogo circondariale, anche i comuni preappenninici di Montefalcone Appennino, Montefortino, Montelparo, Santa Vittoria in Matenano.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

È a 806 m s.l.m. e si situa su uno sperone roccioso a metà strada tra i Monti Sibillini e il mare Adriatico.

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

La Fessa di Smerillo[modifica | modifica wikitesto]

Per chi viene la prima volta da queste parti sicuramente rimarrà stupito di questo canyon di origine franosa apertosi nel fianco occidentale del Monte Falcone. Il canyon non è lungo e ci si arriva facilmente prendendo il sentiero che si trova alla sinistra una volta superato l'arco del Paese. Il percorso è ad anello e si scende a zig zag fino ad arrivare alla Fessa dove,una volta attraversata,si prosegue per il fitto bosco fino a ritornare in paese. La "spaccatura" è percorribile a piedi attraverso uno stretto passaggio in cui può transitare una persona per volta.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel medioevo era un castello pari in dignità con Fermo. Restano di questa antica grandezza i ruderi delle mura di cinta del castello, la porta nord e il "cassero".

Il nome sembra derivi da un falchetto "lo smeriglio" con cui il feudatario cacciava. Qualcuno fa risalire il nome alla famiglia di signorotti "De Smerillo" che ha abitato il paese.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Oggi è rinomato per il cinema all'aperto a ferragosto, per il festival "Le parole della Montagna" e per la "Castagnata in piazza" (terza domenica di ottobre).

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Il Museo dei fossili e dei minerali[6] comprende una raccolta di fossili italiana nel periodo dal Paleozoico al Neozoico; la sezione dei minerali comprende tra i suoi pezzi anche dei diamanti grezzi.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Il paese ha una squadra di calcio a 5 CSI, il Club 81 Smerillo che gioca al campo Mancini di Montefalcone Appennino.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2019.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2017).
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 628.
  4. ^ Francesco Zagaglia, Escursione fotografica di un giorno nelle terre del Fermano, su Spunti Fotografici, 31 maggio 2020. URL consultato il 25 giugno 2020.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Cultura Italia, un patrimonio da esplorare, su www.culturaitalia.it. URL consultato il 24 settembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Marche