Smart Package Manager

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Smart Package Manager
Smart Package Manager su Ubuntu
Smart Package Manager su Ubuntu
Ultima versione1.1
Sistema operativoLinux
Linguaggio
GenereSistema di gestione dei pacchetti
Licenzaopen source
(licenza libera)
Sito web

Smart Package Manager, o più semplicemente Smart, è un progetto software per la gestione dei pacchetti.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È stato creato con l'obiettivo di creare algoritmi piccoli e portabili per risolvere adeguatamente il problema della gestione degli aggiornamenti e dell'installazione di software.

Questo tool funziona in tutte le grandi distribuzioni Linux, ed ha lo scopo di portare notevoli vantaggi rispetto agli attuali tool in uso, come l'apt, apt-rpm, yum e l'urpmi.

Smart permette di gestire package RPM, Deb e Slackware ed ha una struttura che permette l'aggiunta di nuovi formati di package e di repository (che vengono chiamati channels). Ciò che rende particolare Smart è un algoritmo per risolvere le dipendenze dei pacchetti che batte gli altri gestori di pacchetti, un'architettura chiara, un ampio supporto per i formati dei package e delle repository; questo non vuol dire che si possono installare file DEB su sistemi basati su RPM o viceversa: Smart non è un wrapper universale attorno ai differenti formati dei package ed anche se supporta formati RPM, DEB e Slackware su un singolo sistema non vuol dire che sia possibile gestire relazioni tra differenti gestori di pacchetti.

Repository supportate[modifica | modifica wikitesto]

  • RPM
  1. RPM System Database (package installati localmente)
  2. APT repository per file RPM
  3. RPM-MD (utilizzato da yum)
  4. Red Carpet (utilizzato da Ximian/Novell)
  5. RPM Header List (utilizzato durante l'installazione di distribuzioni Red Hat e Conectiva ma probabilmente anche da altri)
  6. RPM Directory (una directory con file RPM al suo interno, non è richiesta l'indicizzazione)
  7. URPMI (utilizzato da Mandriva)
  • DEB
  1. DEB System Database (package installati localmente)
  2. APT repository per file Deb
  3. DEB Directory (una directory con file DEB al suo interno, non è richiesta l'indicizzazione)
  • Slackware
  1. Slackware installed packages database
  2. Slackware repositories
  • Mirrors
  1. up2date (utilizzato da Red Hat Enterprise Linux 4)
  2. Conectiva-style mirror description formats

Particolarità[modifica | modifica wikitesto]

Digitando sulla console:

# smart moo

si otterrà la seguente linea di testo:

# I'm way smarter than a cow!

un deciso attacco ad apt-get con il quale il risultato era una faccia di mucca (in ASCII Graphics) e una scritta che chiedeva se oggi l'utente avesse già muggito.

Distribuzioni per cui è disponibile Smart[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Software libero Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Software libero