Služba vnešnej razvedki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Servizio di intelligence internazionale
Služba Vnešnej Razvedki (SVR)
Russian Foreign Intelligence Agency.png
Logo del SVR
Descrizione generale
Attiva1991 - oggi
NazioneRussia Russia
ServizioServizio segreto
RuoloIntelligence e spionaggio delle attività al di fuori della Russia
Quartier generaleMosca
Sito internethttp://svr.gov.ru/
Comandanti
DirettoreSergey Naryshkin
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Služba vnešnej razvedki (Служба внешней разведки) (SVR), "Servizio di intelligence internazionale" in russo, è stato il primo organismo a prendere vita dopo lo scioglimento del KGB. Assunse inizialmente la denominazione di CSR (Central'naja služba razvedki: Servizio centrale di intelligence) nell'ottobre 1991, ereditando le competenze del Primo direttorato centrale del KGB. Questo organismo ha sede a Mosca e dispone di uffici in ambasciate, consolati e rappresentanze commerciali in tutto il mondo.

L'organizzazione è la seguente:

  • direttorato "S": responsabile per gli agenti illegali (quelli che hanno copertura assoluta) distribuiti in giro per il mondo;
  • direttorato "T": incaricato dell'intelligence scientifica e tecnologica;
  • direttorato "K": si occupa di contrastare le infiltrazioni di agenti stranieri e di controllare i cittadini russi all'estero;
  • servizio "I": si occupa dell'analisi dei dati ottenuti attraverso l'attività dei propri agenti all'estero e della redazione di informative quotidiane;
  • servizio "A": responsabile della pianificazione e dell'implementazione di misure attive di intelligence;
  • servizio "R": che controlla l'efficacia delle operazioni di SVR all'estero;
  • Accademia di Intelligence internazionale: si occupa di formazione e perfezionamento del personale.

L'organizzazione operativa può contare su undici dipartimenti territoriali, sfrutta la copertura diplomatica e si avvale dell'ausilio di forze speciali o Spetsnaz (in particolare dell'unità Vympel e Alpha).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN125638904 · ISNI (EN0000 0001 1086 9605 · GND (DE5175467-8
Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia