Slim Thug

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Slim Thug
SlimThug.jpg
Slim Thug
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereHip hop
Periodo di attività musicale1998 – in attività
Album pubblicati6
Sito ufficiale

Slim Thug, nato Stayve Jerome Thomas (Houston, 8 settembre 1980), è un rapper statunitense.

Nella sua adolescenza era campione di freestyle in un club dove si svolgevano gare settimanalmente, dove attirò l'attenzione di Michael 5000 Watts che lo fece firmare con la sua casa discografica, la Swishahouse, nel 1998. Slim fu uno dei più famosi artisti della casa. Nel 2000, dopo solo un anno e mezzo dalla firma, decise di mettersi in proprio nella produzione di mixtape, stanco di dover dividere i suoi guadagni con altri artisti e voglioso di guadagnare più denaro. Egli prese quindi le distanze dalla Swishahouse, senza alterare i suoi rapporti con essa, e formò la sua casa discografica indipendente, la Boss Hogg Outlawz Records, assieme al fratello, Rayface.

Il suo primo album ufficiale fu Boss Hogg Outlawz, assieme all'amico E.S.G., nel 2001. Fin dal 2004 Slim Thug è legato alla Geffen Records, pur apparendo a fianco di alcuni artisti della Swishahouse.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Negli ultimi anni di scuola, Slim era già una superstar del rap nell'area a Nord di Houston. Concentrandosi sulla sua musica, Slim portava soltanto un blocchetto per gli appunti e una penna a scuola, per poter scrivere le sue rime sul momento. Divenne a 18 anni membro della Swishahouse, guidata da Michael 5000 Watts. Slim dice che il suo soprannome nasce proprio nell'adolescenza, quando era alto e molto magro. Thug deriva invece dal fatto che vesta sempre con occhiali da sole e capelli con trecce e la gente pensi a lui come un teppista (in inglese, Thug).

Nel 2002 litigò con due artisti della Swishahouse, Lil Mario e Big Pic, che avevano messo su internet dei suoi mixtape illegalmente con la sola scusa della gelosia che provavano per lui, che stava rapidamente avendo successo nel sud degli Usa e aveva già conquistato l'area di Houston mentre loro due avevano litigato con la Swishahouse. Essi avevano attaccato Slim in molte loro canzoni, senza mai menzionarlo.

Nel 2003 la Swishahouse pubblicò un album intitolato The Day Hell Broke Loose 2, con una canzone, Still Tippin, che lanciò Mike Jones e Chamillionaire originalmente, sostituito poi da Paul Wall.

L'album iniziale di Slim, Already Platinum, viene pubblicato il 12 luglio 2005. Il cd raggiunse la seconda posizione nelle classifiche americane di Billboard, ottenendo poi il disco d'oro.

Slim Thug litigò poi con Lil' Flip. La faida iniziò da Lil'Flip, che, nell'album di Z-Ro "From the South", aveva insultato Paul Wall senza menzionarlo. Slim Thug, pensando di esserne il destinatario, realizzò un diss contro Lil'Flip, ovvero Buss The Tech.

Slim Thug si fa anche chiamare il Grande Boss del Sud per il successo dei suoi mixtape.

Si è parlato di una relazione tra Slim Thug e Letoya Luckett delle Destiny's Child. I due hanno confermato, assicurando che la loro relazione è finita ma sono rimasti buoni amici.

Slim è in buoni rapporti con molti rapper di Houston (a parte che con Lil'Flip, E.S.G. e altri) e ha trovato buoni compagni di lavoro come Jay-Z e 50 Cent. Slim Thug ha anche collaborato con The Game.

Nel 2006 ha vinto un Mtv Music Award per il miglior video R&B grazie a "Check On It" con Beyoncè.

Ha anche collaborato in un remix con Hilary Duff.

Nel 2015 ha collaborato con Gué Pequeno nella canzone #Bosslife(Bosseggiando pt.2).

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album da solista[modifica | modifica wikitesto]

Album collaborativi[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2013 - Hogg Life

Mixtapes[modifica | modifica wikitesto]

  • 2000 - I Represent This
  • 2002 - Tha Boss Vol. 1
  • 2002 - Underground Hoggin
  • 2003 - Greatest Hits ('98-'03)
  • 2005 - From the House To The Streets Vol. 1
  • 2005 - Boss Basics
  • 2006 - From the House To The Streets Vol. 2
  • 2006 - Southern Smoke 15
  • 2009 - I Represent This Part 2
  • 2010 - Welcome 2 Texas: All Star 2010
  • 2010 - No Mixtape
  • 2011 - Welcome 2 Texas Vol.2: Super Bowl XLV Edition
  • 2011 - Houston
  • 2012 - Thug Thursday
  • 2013 - Welcome 2 Texas Vol. 3 (con Paul Wall)
  • 2013 - Thug Thursday 2
  • 2014 - Thug Thursday 3

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24888695 · ISNI (EN0000 0000 5520 5995 · LCCN (ENn2005068211 · GND (DE135408679 · BNF (FRcb150615283 (data)