Slatiňany

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Slatinany)
Slatiňany
Città
Slatiňany – Stemma Slatiňany – Bandiera
Slatiňany – Veduta
Centro storico, con la chiesa di San Martino
Localizzazione
StatoRep. Ceca Rep. Ceca
RegioneFlag of Pardubice Region.svg Pardubice
DistrettoChrudim
Amministrazione
SindacoIvan Jeník
Territorio
Coordinate49°55′16″N 15°48′50″E / 49.921111°N 15.813889°E49.921111; 15.813889 (Slatiňany)Coordinate: 49°55′16″N 15°48′50″E / 49.921111°N 15.813889°E49.921111; 15.813889 (Slatiňany)
Altitudine268 m s.l.m.
Superficie15,60[1] km²
Abitanti4 106[2] (1º gennaio 2011)
Densità263,21 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale538 21
Fuso orarioUTC+1
Codice ČSÚ572268
TargaCR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Repubblica Ceca
Slatiňany
Slatiňany
Sito istituzionale

Slatiňany (in tedesco Slatinian) è una città della Repubblica Ceca facente parte del distretto di Chrudim, nella regione di Pardubice.

Il castello di Slatiňany
Veduta del parco

Il castello[modifica | modifica wikitesto]

Il castello[3] fu costruito negli anni 1580-1590 su disegno dell'architetto ticinese Ulrico Aostalli, nel luogo di una antica rocca. Nel XIX secolo, dopo che il castello era passato di proprietà alla famiglia austriaca Auersperg,[4] vennero operati degli interventi di restauro, secondo il gusto neogotico coerente con la cultura romantica del tempo.

L'allestimento del castello è dedicato al tema dell'allevamento dei cavalli, secondo una secolare tradizione locale: negli interni storici sono esposte già dagli anni cinquanta collezioni di stampe e dipinti sul tema delle competizioni ippiche, delle scuole di equitazione, etc.

L'ampio parco presenta un particolare interesse naturalistico e paesaggistico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (CSEN) Dati forniti dall'Istituto Statistico Ceco (XLS), su czso.cz. URL consultato il 30 agosto 2012.
  2. ^ (CSEN) Dati forniti dall'Istituto Statistico Ceco (PDF), su czso.cz. URL consultato il 30 agosto 2012.
  3. ^ (EN) Sito ufficiale del castello, su zamek-slatinany.cz. URL consultato il 1° novembre 2016.
  4. ^ I principi di Auersperg furono i proprietari del castello dal 1721 al 1942, quando il castello venne messo in vendita per tentare di pagare i debiti di gioco del suo ultimo erede. Dal 1945 il bene è stato nazionalizzato.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Repubblica Ceca Portale Repubblica Ceca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Repubblica Ceca