Skutterudite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Skutterudite
Skuttérudite.jpg
Classificazione StrunzII/D.29-10
Formula chimica(Co,Ni)As3-x
Proprietà cristallografiche
Sistema cristallinoCubico
Gruppo puntuale2/m 3
Gruppo spazialeIm-3
Proprietà fisiche
Densità6,8 g/cm³
Durezza (Mohs)5,5-6
Sfaldaturaimperfetta
Fratturaconcoide, irregolare
Coloregrigio acciaio
Lucentezzametallica
Opacitàopaca
Striscionero
Diffusioneassai rara
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

Chiamata in onore della città di Skotterud, in Norvegia, la Skutterudite è un minerale arsenide al cobalto con quantità variabili di nichel e ferro; la sua formula generale è CoAs3, anche se secondo alcuni l'indice dell'arsenico è 2. Se con grandi quantità di nichel, il minerale viene definito come nickelskutterudite; quest'ultima era precedentemente nota come clantite. È un minerale idrotermale in quantità a temperatura moderata o alta, trobato assieme ad altri minerali del nichel e del cobalto. Minerali ad esso associati sono l'arsenopirite, l'argento nativo, l'eritrite, l'annabergite, la niccolite, la cobaltite, il bismuto nativo, la calcite, la siderite, la barite, e il quarzo.[1] Dalla skutterudite viene estratto l'arsenico.

Il minerale ha una lucentezza metallica, con colorazione quasi bianca, essendo di grigio chiaro, con striscio nero. La sua gravità specifica è di 6,5 e la sua durezza va da 5,5 a 6. La sua struttura cristallina è isometrica con forme cubiche e ottaedrali simili a quelle della pirite. Il contenuto di arsenico gli conferisce un odore di aglio se riscaldato o schiacciato. Le caratteristiche tecnologiche che contraddistinguono la sua struttura cristallina fanno di questo minerale un ottimo materiale termoelettrico a bassa conduttività termica.

Venne scoperto nelle miniere di Skuterud, a Modum, nel Buskerud, in Norvegia, nel 1845.[2] Un suo sinonimo è smaltite. Notevoli giacimenti sono stati trovati a Cobalt, nell'Ontario, a Skuterud, in Norvegia, e a Franklin, nel New Jersey. I rari minerali arsenidi sono classificati nel gruppo minerale dei solfuri, anche se non contiene zolfo.

La cella di unità della skutterudite

Struttura cristallina[modifica | modifica wikitesto]

La struttura cristallina del minerale di skutterudite venne determinata nel 1928 da Oftedahl; essa apparve cubica, con un gruppo spaziale Im-3 (numero 204). La cella di unità può essere costituita da 8 cubi più piccoli costituiti da atomi di cobalto. 6 di questi cubi sono chiusi da anelli quasi quadrati di arsenico, ciascuno orientato parallelamente al bordo di una della cella di unità. Gli atomi di arsenico formano così una struttura ottaedrica, con il cobalto al centro.

Forma in cui si presenta in natura[modifica | modifica wikitesto]

Aggregati massivi o reniformi, cristalli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Handbook of Mineralogy (PDF), su rruff.geo.arizona.edu.
  2. ^ Skutterudite: Skutterudite mineral information and data., su www.mindat.org. URL consultato il 24 aprile 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Webmin, su webmineral.com.
Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia