Six pack (Unione europea)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il six pack è un insieme di cinque regolamenti comunitari (regolamento n. 1177/2011 dell'8 novembre 2011, n. 1173/2011, n. 1174/2011, n. 1175/2011 e n. 1176/2011 del 16 novembre 2011) e una direttiva (n. 2011/85/UE dell'8 novembre 2011)[1], che ha modificato il Patto di stabilità e crescita. In estrema sintesi è stato introdotto un sistema di sorveglianza dei dati macroeconomici di ciascun paese, per cui se la Commissione europea ritiene che ci siano degli squilibri può chiedere allo Stato di adottare misure di politica economica dirette alla loro eliminazione.

Più nello specifico è imposto ai vari Stati membri di dover mantenere un debito pubblico non superiore al 60% del PIL e di dover mantenere un deficit pubblico non superiore al 3% del PIL.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ugo Villani, Istituzioni di Diritto dell'Unione Europea, Carucci Editore, 2016, p. 30.