Sistemista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In informatica, il sistemista (in inglese system administrator, o sysadmin) è un tecnico specializzato che si occupa dell'installazione, configurazione, gestione/manutenzione, aggiornamento e monitoraggio di un sistema operativo e più in generale di uno o più sottosistemi di un sistema informatico.

Il ruolo del sistemista è quello di gestire, a livello infrastrutturale, il buon governo dell'hardware e del software del sistema affinché essi funzionino in modo corretto, ovvero, affinché l'insieme dei servizi offerti dal sistema informativo possa essere erogato nella maniera più efficiente possibile agli utenti, divenendone dunque responsabile. Assieme allo sviluppo (programmazione) costituisce il filone produttivo di business nell'ambito dell'informatica aziendale.

Compiti[modifica | modifica wikitesto]

I principali compiti di un sistemista sono:

  • Installare e configurare nuovo hardware/software sia lato client che lato server.
  • Rispondere alle esigenze della direzione della struttura gestita (azienda, ente statale, università, ecc.) (es. vincoli prestazionali e di affidabilità, rispetto di policy di sicurezza ecc...).
  • Ottenere le migliori prestazioni possibili con l'hardware a disposizione (ottimizzazione delle risorse).
  • Eseguire configurazioni di sistema opportune o desiderate in rispettivi file di configurazione.
  • Gestire gli account utente.
  • Pianificare e verificare la corretta esecuzione di operazioni pianificate come ad es. backup.
  • Applicare le patch e gli aggiornamenti necessari ai sottosistemi.
  • Rendere costantemente disponibili i servizi associati al sistema a favore degli utenti.
  • Analizzare i cosiddetti file di log.
  • Porre rimedio ai problemi/guasti tramite tecniche di troubleshooting.
  • Monitorare la struttura e gli apparati di rete in collaborazione con l'amministratore di rete.
  • Rispondere ai quesiti degli utenti.
  • Documentare le operazioni effettuate.

Il sistemista collabora attivamente con un'altra figura tipica del mondo IT: l'application manager che è, invece, colui il quale si occupa della gestione di una specifica applicazione software (un Erp ad esempio). Una tipica attività sistemistica è quella del cosiddetto presidio aziendale di server.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

In Italiano il termine è usato quasi sempre in modo generico, spesso come contrazione del termine sistemista informatico, ed erroneamente come sinonimo di amministratore di sistema.

In lingua inglese esistono invece aggettivi che specificano diverse tipologie di sistemista:

  • System Administrator
Amministratore di sistema, specializzato nella gestione di sistemi come desktop computer, server, mainframe, supercomputer, stampanti ovvero dei rispettivi sistemi operativi (es. Windows, Unix, Linux, Mac OS), software di configurazione ecc...
  • Application Administrator
Amministratore di Applicazione, specializzato in un particolare tipo di applicazione (es. deployment di applicazione web su application server).
Amministratore di database (DBA), specializzato nell'amministrazione di basi di dati.
Amministratore di rete, specializzato in reti di calcolatori e relativi apparati di networking come router, switch, bridge.
  • Security Administrator
Amministratore della sicurezza, specializzato nella gestione della sicurezza al confine del sistema.

Dal 2009 è sempre più richiesta la figura del Devops, un programmatore in grado di svolgere tutti i ruoli sopra elencati: oltre a snellire i processi aziendali, riducendo la necessità di delegare a differenti figure professionali la gestione di un sistema organico, permette di ridurre i costi di gestione sostituendo il lavoro manuale dei vari sistemisti con programmi che ne automatizzano le operazioni ripetitive.

Diffusione e formazione[modifica | modifica wikitesto]

La diffusione della figura del sistemista è aumentata fortemente con la rivoluzione informatica, l'avvento del settore terziario avanzato dopo gli anni 2000 e la diffusione di Internet, con le aziende che hanno trasformato o acquisito nuovi più moderni e complessi sistemi informatici a supporto del loro business e produttività. Molto spesso il sistemista è assunto in società di consulenza informatica lavorando per clienti committenti come banche, pubblica amministrazione e aziende in body rental con forme contrattuali tipiche come il contratto a progetto. La formazione di un sistemista avviene tipicamente attraverso certificazioni informatiche opportune (Red Hat Linux Administration, Windows certification, application server certification, Vmware virtualization certification, Oracle DBA certification, IBM DB2 certification, SAP certification, Cisco e Juniper networking certification) e/o stage opportuni in azienda. Si tratta di un'attività fortemente pratica orientata al problem solving.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]