Sistema legacy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In informatica, un sistema legacy (ereditato, che è un lascito del passato) è un sistema informatico, un'applicazione o un componente obsoleto, che continua ad essere usato poiché l'utente (di solito un'organizzazione) non intende o non può rimpiazzarlo. Legacy equivale a versione "retrodatata" (rispetto ai sistemi/tecnologie correnti).

In alcuni casi ricorrere alla versione/ambiente legacy è obbligatorio per poter accedere a determinate condizioni/ambienti operativi (ad esempio succede per la configurazione di avvio del computer o quando occorre installare vecchi dispositivi hardware). In pratica: modalità di avvio legacy nel BIOS per aggirare le impostazioni UEFI oppure l'utilizzo di driver legacy per poter utilizzare una periferica datata su sistemi operativi più recenti.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Con questo termine si indicano i sistemi IT che utilizzano tecnologie meno recenti (di solito si tratta di sistemi informatici con architettura hardware centralizzata, ovvero con un mainframe) e per questo motivo sono molto difficili da interfacciare con i sistemi più recenti. Per tale interfacciamento si può ricorrere a sistemi middleware, ma il costoso utilizzo di questi ultimi spesso decreta la sostituzione del legacy con tecnologie odierne.

Molte persone usano questo termine per riferirsi a sistemi "antiquati". Le ragioni che inducono a mantenere sistemi legacy sono soprattutto dovute ai costi sostenuti a suo tempo per la loro implementazione e ai costi da sostenere per la migrazione a nuovi sistemi.