Siriano (filosofo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Siriano (in greco antico: Συριανός, Syrianós; ... – ...) è stato un filosofo greco antico appartenente alla corrente filosofica neoplatonica. Vissuto nel V secolo d.C., fu discepolo di Plutarco di Atene, scolarca fondatore del neoplatonismo della Scuola d'Atene, erede materiale e filosofica della Accademia platonica, al quale successe nello scolarcato nel 431/2. Proclo, uno dei più importanti filosofi della scuola, fu suo discepolo.[1]

La sua opera risentì l'influenza della teosofia orientale.

Della sua vasta opera filosofica è pervenuta una raccolta di commenti alla Metafisica di Aristotele e ad Ermogene.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guido Calogero, Siriano, in Enciclopedia Italiana, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1936.Modifica su Wikidata

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN250763486 · ISNI (EN0000 0003 7124 2122 · LCCN (ENn83237132 · GND (DE100564712 · BNF (FRcb12348048q (data) · CERL cnp00980279 · WorldCat Identities (ENn83-237132