Serbatoio di carbonio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sink biosferico)
Jump to navigation Jump to search

Per serbatoio di carbonio o pozzo di carbonio (carbon sink) si intende un deposito di carbonio, naturale o artificiale, che assorbe l'anidride carbonica contribuendo a diminuire la quantità di CO2 nell'atmosfera[1] e di conseguenza diminuendo il riscaldamento del pianeta causato dal cosiddetto effetto serra.[2][3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'anidride carbonica viene così immagazzinata in compartimenti naturali o antropici: tale processo è definito sequestro di CO2.[4][5]

Questo accumulo può avvenire in modo naturale o artificiale e può essere più o meno duraturo.

I principali sink biosferico di tipo naturale sono:

I principali sink biosferico di origine antropica sono:

Il sink biosferico ha notevoli implicazioni sia economiche che politiche.

Protocollo di Kyoto[modifica | modifica wikitesto]

Dato che la vegetazione in crescita assorbe l'anidride carbonica, il protocollo di Kyoto prevedeva che i paesi con ampie zone di foresta (o di altra vegetazione) avessero un bonus, una quota a disposizione come "sconto" sulle loro emissioni future, per render loro più facile raggiungere gli obiettivi stabiliti.

In realtà, questo provvedimento è stato usato in modo imprevisto: alcuni paesi hanno cercato di vendere diritti all'emissione sui mercati dell'emissione di carbonio, comprando i permessi inutilizzati dell'emissione di carbonio di altri paesi ricchi di vegetazione[8].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roberto Giuffrida, Diritto europeo dell'ambiente, G. Giappichelli, 2012, ISBN 9788834827239. URL consultato il 13 ottobre 2017.
  2. ^ Lal, R., Follett, R. F. (Ronald F.), 1939- e Soil Science Society of America., Soil carbon sequestration and the greenhouse effect, 2nd ed, Soil Science Society of America, 2009, ISBN 0891188509, OCLC 313644829.
  3. ^ https://www.reteclima.it/carbon-sink-lulucf-protocollo-di-kyoto-e-carbon-offset/
  4. ^ Alessandro Piccolo, Carbon sequestration in agricultural soils : a multidisciplinary approach to innovative methods, Springer-Verlag Berlin Heidelberg, 2012, ISBN 3642233848, OCLC 773812728.
  5. ^ Soil Science Society of America. Meeting (90th : 1998 : Baltimore, Md.), Soil carbon sequestration and the greenhouse effect : proceedings of a symposium sponsored by Divisions S-3, S-5, and S-7 of the Soil Science Society of America at the 90th Annual Meeting in Baltimore, MD, 18-22 October 1998, Soil Science Society of America, 2001, ISBN 0891188363, OCLC 47043632.
  6. ^ https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0016706104000266
  7. ^ https://www.eea.europa.eu/it/pressroom/infografica/il-suolo-e-il-cambiamento-climatico/view
  8. ^ Karen Palmer, Dallas Burtraw, "Electricity, Renewables, and Climate Change: Searching for a Cost-Effective Policy", ed. Resources for the Future, maggio 2004. Versione archiviata in archive.org il 4 - 06 - 2007 di [1] (PDF) (URL consultato il 24 dicembre 2009)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Soil Science Society of America. Meeting (90th : 1998 : Baltimore, Md.), Soil carbon sequestration and the greenhouse effect : proceedings of a symposium sponsored by Divisions S-3, S-5, and S-7 of the Soil Science Society of America at the 90th Annual Meeting in Baltimore, MD, 18-22 October 1998, Soil Science Society of America, 2001, ISBN 0891188363
  • Kimble, J. M. (John M.), Rattan Lal, 1918- e Follett, R. F. (Ronald F.), 1939-, Agricultural practices and policies for carbon sequestration in soil, Lewis Publishers, 2002, ISBN 1420032291
  • Lal, R., Follett, R. F. (Ronald F.), 1939- e Soil Science Society of America., Soil carbon sequestration and the greenhouse effect, 2nd ed, Soil Science Society of America, 2009, ISBN 0891188509

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh92002465 · GND (DE7745707-9 · J9U (ENHE987007556099505171
  Portale Ecologia e ambiente: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ecologia e ambiente